Jermey Wisten è morto, Era un giovane calciatore, aveva solo 17 anni e aveva giocato nelle ultime stagioni con il settore giovanile del Manchester City. Nato in Malawi si era trasferito con tutta la famiglia in Inghilterra dove sognava di diventare un calciatore. Dopo aver giocato con squadre dilettantistiche nel 2016 firma con il City con cui ha giocato per quattro stagioni con le squadre giovanili. Tempo fa era stato svincolato e attualmente era senza squadra. Il Manchester ha dato la notizia su Twitter scrivendo:  "La famiglia del Manchester City è rattristata nell'apprendere della morte dell'ex giocatore dell'Academy Jeremy Wisten. Inviamo le nostre più sentite condoglianze ai suoi amici e familiari. I nostri pensieri sono con te in questo momento difficile". Le cause della sua morte ancora non sono state confermate.

Molti calciatori del Manchester City che lo conoscevano lo hanno voluto ricordare sui social network come Sterling una delle stelle del club e il francese Aymeric Laporte che ha scritto: "Una notizia orribile, RIP young man". Un tweet in memoria di Jeremy Wisten lo ha fatto, nel profilo in inglese, anche la Roma, la società del presidente Friedkin. Ha fatto invece un retweet e ha commentato la tristissima notizia anche l'esterno dell'Inter Ashley Young, che per tante stagioni è stato un calciatore del Manchester United. Anche Yaya Touré, ex capitano e bandiera del City, ha espresso il suo grande dolore per la scomparsa di Jeremy Wisten.

Molto teneri anche i messaggi di due ex compagni delle giovanili del City di Wisten, e cioè Cole Palmer e Tommy Doyle (che poche settimane fa ha esordito in prima squadra) che hanno postato una serie di foto e di video, sui rispettivi profili Instagram, in compagnia di Wisten: "Vola in alto, fratello mio: riposa in paradiso".