Ha rischiato grosso, ha visto la terza sconfitta consecutiva da vicinissimo ma è riuscito almeno a trovare il pareggio il Napoli, che al 92′ segna con Insigne e impedisce al Torino di ottenere il secondo successo di questo campionato, i granata erano passati in vantaggio nella ripresa con un gol di Izzo. Al termine della partita il tecnico Gattuso ha parlato anche della sua malattia e all'occhio e ha detto che probabilmente questa situazione ha condizionato la squadra.

Pari tra Napoli e Torino

Una partita esteticamente bruttina ma estremamente positiva per il Torino che dopo oltre undici anni torna a vincere in casa del Napoli. La squadra di Gattuso è in crisi, nelle ultime tre partite non ha mai segnato ed ha sempre perso. Nel primo tempo accade molto poco. Zielinski ci prova con due tiri dalla distanza, mentre i granata si fanno vedere solo una volta con Belotti, di gran lunga il migliore in campo. Nella ripresa il Napoli sembra crederci un po' di più, ma la squadra di Giampaolo alla prima occasione trova il gol. Sugli sviluppi di un corner il napoletano Izzo con una bella girata al volo mette il pallone nell'angolino. In quel momento inizia un'altra partita.

Il Napoli attacca, lo fa senza troppa convinzione e anche senza i titolari, ma comunque ci prova pure con Llorente, all'esordio stagionale. Il Toro che ha perso tanti punti in posizione di vantaggio si copre e difende l'1-0. I padroni di casa insistono e trovano il pareggio al 92′ con un magnifico tiro a giro di Lorenzo Insigne, che firma il 95° gol con la maglia azzurra, raggiungendo Careca nella classifica dei bomber all time del club.

Il Napoli evita la terza sconfitta di fila

Se l'è vista brutta la squadra di Gattuso che è stata a un passo dalla terza sconfitta consecutiva. I partenopei limitano i danni, perdono una posizione in classifica, sono quinti, adesso, e possono sorridere perché letteralmente poteva andare molto peggio.

Altra chance persa dal Torino

Un film già visto quello del Toro che per l'ennesima volta perde punti da posizione di vantaggio. E ora Giampaolo traballa. Perché la classifica piange. I granata sono addirittura all'ultimo posto, superati pure dal Genoa, che ha battuto 2-1 lo Spezia.