262 CONDIVISIONI
22 Giugno 2022
16:01

Il sogno di Montero si realizza, torna alla Juventus da allenatore della Primavera

Paolo Montero sarà il nuovo allenatore della Primavera della Juventus, un sogno che si realizza per l’ex difensore uruguaiano idolo dei tifosi.
A cura di Marco Beltrami
262 CONDIVISIONI

Paolo Montero sta per realizzare un sogno. L'ex difensore uruguaiano che dopo aver appeso gli scarpinive una breve parentesi da procuratore ha deciso di intraprendere la carriera da allenatore torna alla Juventus. Il classe 1971 che ha lasciato un segno indelebile sotto la Mole, soprattutto per il suo temperamento e attaccamento alla maglia diventando un idolo dei tifosi, si siederà sulla panchina bianconera. Ad attenderlo c'è una intrigante esperienza con la squadra Primavera, fucina di talenti per l'Under 23, che sarà allenata da Massimo Brambilla, e in alcuni casi anche per la prima squadra. Per il classe 1971 di Montevideo è un vero e proprio cerchio che si chiude.

Già perché all'epoca della sua unica esperienza italiana da allenatore, in Serie C con la Sambenedettese, l'ex difensore rivelò a tutti: "Allenare la Juve? Ogni ex giocatore che vuole bene alla sua squadra lo sogna ma è un sogno lontano: c'è una realtà, pochi ex giocatori hanno allenato la Juve, ma piacerebbe a chiunque abbia vestito quella maglia". Parole che saldarono ulteriormente il suo feeling con la piazza torinese. Arrivato nel 1996 in una Vecchia Signora campione d’Europa dall’Atalanta, il centrale che piaceva anche all’Inter, divenne a poco a poco un baluardo bianconero facendo incetta di titoli: quattro Scudetti, tre Supercoppe, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa UEFA e un Intertoto.

Montero ai tempi della sua esperienza alla Juventus
Montero ai tempi della sua esperienza alla Juventus

Esperienza, senso della posizione, carisma, e decisione. Queste le doti principali di "Pigna" Montero, famoso anche per alcuni episodi sopra le righe, legati ad interventi molto duri. Anche per il suo atteggiamento in campo, l'uruguaiano ha conquistato il cuore dei tifosi della Juventus, che già hanno dimostrato il loro entusiasmo per il ritorno a Torino di quello che è stato un vero e proprio idolo. Toccherà a lui, guidare l'under 19, raccogliendo le redini da Andrea Bonatti, con la speranza di mettere i giovani talenti bianconeri nelle migliori condizioni di esprimersi.

Un ulteriore step professionale per Montero, che da allenatore ha esordito in patria al Penarol, per poi trasferirsi in Argentina dove ha guidato il Boca Unidos prima, il Colon poi e infine il Rosario Central. Nel 2018 la qualifica UEFA A, con la possibilità poi di guidare la Sambenedettese in Serie C, fino ai playoff per due annate consecutive, nonostante i gravi problemi societari. L'anno scorso, l'ultima avventura in panchina, ancora in Argentina al San Lorenzo, dove le cose però non sono andate benissimo. Ed ora ecco la sua Juventus, un ambiente ideale per lui per cercare di affermarsi anche in panchina.

262 CONDIVISIONI
Pirlo allenatore del Karagümrük, ora è ufficiale: alla Juve percepiva quasi lo stesso stipendio
Pirlo allenatore del Karagümrük, ora è ufficiale: alla Juve percepiva quasi lo stesso stipendio
I giovani della Juventus come tanti piccoli Montero:
I giovani della Juventus come tanti piccoli Montero: "Determinati, pragmatici e aggressivi"
Luis Enrique salva un baby invasore e realizza il suo sogno, ma non piace a tutti:
Luis Enrique salva un baby invasore e realizza il suo sogno, ma non piace a tutti: "Diseducativo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni