video suggerito
video suggerito

Il Monza è in Serie A, esplode la festa dopo il 4-3 di Pisa: succede di tutto all’Arena Garibaldi

Il Monza di Berlusconi e Galliani è in Serie A. I brianzoli hanno vinto 4-3 in casa del Pisa e forti della vittoria per 2-1 all’andata hanno conquistato la massima serie per la prima volta nella loro storia.
A cura di Fabrizio Rinelli
1.132 CONDIVISIONI
Immagine

Il Monza è in Serie A. I brianzoli hanno vinto 4-3 in casa del Pisa e forti della vittoria per 2-1 all'andata hanno conquistato la massima serie per la prima volta nella loro storia in 110 anni dalla nascita del club. Dopo Lecce e Cremonese è dunque il club lombardo di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani ha completare il quadro delle tre squadre promosse in Serie A per la stagione 2022/2023.

Il Pisa aveva assaporato la vittoria dopo essere andato in vantaggio 2-0 in 7 minuti, poi prima Machin e nella ripresa Gytkjaer segnano i gol che valgono sembravano potessero valere subito al Monza la Serie A facendo esplodere la gioia dei tifosi brianzoli presenti all'Arena Garibaldi. In pieno recupero però il gol di Mastinu manda le due squadre ai supplementari. Nei successivi trenta minuti è prima Marrone e poi ancora Gytkjaer a regalare la promozione in Serie A al Monza.

Immagine

Nel primo tempo succede di tutto: tre gol in 20 minuti

Sono bastati 20 minuti a Pisa e Monza per far capire a tutti che nessuna delle due squadre si sarebbe tirata indietro in questa ultima battaglia finale dei playoff di Serie B per un posto in A. E infatti dopo un solo minuto è stato Torregrossa a mettere in rete la palla dell'1-0 dopo il 2-1 dell'andata in favore dei brianzoli. L'attaccante dei toscani sfrutta un'incredibile indecisione difensiva di Pirola che non libera la palla in area di rigore facendosi sorprendere dall'ex bomber del Brescia che insacca la palla in rete. Passano 5 minuti e il Pisa raddoppia con un'azione partita da sinistra. Il cross di Baruatto è perfetto per la testa di Hermannsson che mette in porta il gol del provvisorio 2-0.

L'Arena Garibaldi impazzisce e assapora la Serie A, ma è ancora presto. E infatti il Monza al 20′ trova il gol del 2-1 grazie a Machin che sfrutta un assist di Dany Mota in area di rigore e mette in rete la palla che riapre completamente la partita. Grandi proteste da parte dei padroni di casa per un iniziale possibile tocco di mano dello stesso Mota non giudicato irregolare dal direttore di gara. Arbitro protagonista poi anche di un altro episodio controverso prima della chiusura del primo tempo. Il tocco di mano di Birindelli dopo essere scivolato a seguito di un contropiede del Monza viene punito con un cartellino giallo. Sembrava fosse ultimo uomo ma invece il direttore di gara ha optato per l'ammonizione e non ha espulso il giocatore tra le proteste generali della squadra di Stroppa.

Immagine

Gytkjaer illude il Monza e Mastinu rimette tutto in gioco

Nel secondo tempo le due squadre sono leggermente più frenate rispetto alla prima frazione. Il risultato del ritorno è simile a quello del ritorno e l'equilibrio è totale. Ma dopo un'iniziale conclusione di Carlos Augusto respinta da Marrone Pisa vicinissimo al 3-1, errore di Marrone, palla a Puscas che calcia dal limite dell'area, la palla colpisce la traversa. L'Arena Garibaldi si dispera per quanto visto e così le due squadre iniziano a sentire il peso della partita. I due allenatori effettuano sostituzioni continue per cercare di dare maggiore fiato alla propria squadra senza rischiare di andare in debito d'ossigeno. E proprio dai cambi Stroppa ottiene il suo grande regalo.

Il Pisa perde una brutta palla in uscita e l'imbucata di D'Alessandro, appena entrato, trova il tocco vincente per Gytkjaer il quale in area, entrato anche lui da poco, batte Nicolas riportando il risultato in parità e il Monza con un piede in Serie A. Stroppa esulta con tutta la panchina e il Pisa resta gelato. Ma proprio quando tutto sembrava ormai deciso il Pisa segna il gol del 3-2 che manda le due squadre ai supplementari. Il tiro dalla distanza di Mastinu dopo una respinta errata da parte della difesa del Monza premia i toscani: esplode l'Arena Garibaldi. Dopo 5 minuti di recupero le due squadre si giocheranno la Serie A proseguendo la partita ai tempi supplementari.

Immagine

I tempi supplementari all'Arena Garibaldi regalano al Monza la Serie A

Nei tempi supplementari il Monza parte subito forte segnando due gol nei primi 15 minuti. Molina da destra fa infatti partire un cross perfetto per la testa di Luca Marrone che mette in rete la palla del 3-3. Passano solo pochi minuti e Gytkjaer sfrutta un clamoroso errore in disimpegno di Birindelli che consegna la palla alla punta dei brianzoli e mette in rete la palla del 3-4 che praticamente regala la massima serie alla squadra di Stroppa. Nel secondo temo supplementare infatti il Pisa non riesce a trovare la forza per reagire lasciandosi abbattere dalla delusione di quella che è stata un'autentica battaglia. Al triplice fischio è il Monza ad esultare per la promozione in Serie A per la prima volta nella sua storia.

1.132 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views