Mentre Zinedine Zidane aspetta la partita di Siviglia per cercare di allontanare lo spettro di un clamoroso esonero, in Spagna la critica ha puntato il dito anche contro quei giocatori del Real Madrid che avrebbero dovuto fare la differenza. Uno di questi è Eden Hazard: acquistato dai ‘Blancos' nell'estate 2019 per oltre 100 milioni di euro. L'ex attaccante del Chelsea, che in Premier League aveva fatto furore, da quando è arrivato in Spagna si è infatti contraddistinto solo per le sue frequenti visite all'infermeria delle ‘Merengue'.

L'infortunio muscolare accusato pochi giorni fa, non è che l'ultimo di una lunga serie. Da quando ha messo piede in Spagna, il belga si è infatti fermato per nove volte (una di queste per il Coronavirus) perdendo per il momento la bellezza di 40 partite con il Real Madrid in un anno e mezzo. In pratica ha collezionato la miseria di 28 presenze (tre gol e sette assist) tra la scorsa stagione e quella attuale. Un calvario che ha fatto storcere il naso ai tifosi e prendere la calcolatrice ai giornalisti.

Il limite fisico di Hazard

Il quotidiano spagnolo ‘AS', storicamente molto attento alle vicende legate al club di Florentino Perez, ha infatti calcolato che Hazard è costato al Real Madrid 72.258 euro ogni minuto che è sceso in campo. Una cifra che è emersa dividendo i minuti per il costo del cartellino e per il suo ingaggio durante questi primi 18 mesi passati nel centro sportivo di Valdebebas. Oltre al prezzo per minuto, i colleghi spagnoli hanno anche evidenziato il suo costo a partita (4,8 milioni) e quello dei suoi tre gol: ciascuno costato al Real Madrid ben 44,8 milioni.

"Penso che Hazard abbia superato il limite e stia spingendo un po' troppo il suo fisico – ha spiegato Kris Van Crombrugge, il medico della nazionale belga, a ‘Laatste Nieuws' – A Madrid le aspettative sono alte. Eden dà l'impressione di essere piuttosto impermeabile alle pressioni, ma nessuno sfugge allo stress, che può avere un impatto sui muscoli. Penso che il suo tono muscolare sia un po' troppo alto in questo momento e questo può aumentare le possibilità di infortunio".