207 CONDIVISIONI
14 Dicembre 2021
10:59

Il caso Vlahovic e la propaganda nazionalista serba: oltre ai soldi, contano i simboli

Dai simboli “Dio, patria e famiglia”, ai murales dei criminali di guerra, come i nazionalisti serbi stanno usando il calcio (ed il loro migliore calciatore al mondo) come strumento di propaganda politica e di affari.
A cura di Antonio Musella
207 CONDIVISIONI
Vlahovic esulta in nazionale con Terzic e Milenkovic mostrando le tre dita
Vlahovic esulta in nazionale con Terzic e Milenkovic mostrando le tre dita

L'inchiesta di "Report" sui presunti procuratori occulti del bomber della Fiorentina, Dusan Vlahovic, ha alzato un velo su quello che avviene intorno alla giovane stella del calcio internazionale in Serbia, suo paese d'origine. Il lavoro dei colleghi di Report si muove dalle inchieste dei media online serbi "Balkan Insight" e "Kirk" su un triangolo di rapporti che vedono il calciatore della Fiorentina come punta di diamante tra l'entourage del Partizan di Belgrado, il figlio del presidente serbo Vucic, Danilo, e Novak Nedic, segretario di Stato serbo. In questo intrigo, l'agenzia che cura gli interessi del calciatore, la ISO (Internation Sport Office) di Belgrado sarebbe sostanzialmente uno specchietto per le allodole per schermare i veri procuratori di Vlahovic che sarebbero direttamente tra gli uomini più potenti del governo nazionalista serbo. La ISO chiaramente smentisce, la il rapporto tra calcio e politica in Serbia, fatto spesso di connivenze, strumentalizzazioni e propaganda, lascia più di una conferma all'ipotesi di un rapporto "organico" tra il governo e il calciatore serbo più famoso al mondo.

Quel simbolo delle tre dita e la propaganda nazionalista

Ve lo ricordate Ivan Bogdanov?  Il suo volto coperto da un passamontagna fece il giro del mondo, quando nell'ottobre del 2010 in occasione di Italia – Serbia che si disputò a Genova, il capo degli ultras della nazionale balcanica guidò l'assalto che fece sospendere l'incontro. Lancio di oggetti, scontri dentro e fuori allo stadio, Ivan Bogdanov sembrò essere, anche per gli inquirenti che lo arrestarono la notte stessa, il capo del tifo violento. Ad accompagnare le movenze la "performance" di Bogdanov c'era il simbolo delle tre dita, che significa "Dio, patria e famiglia", ampiamente utilizzato dalla propaganda nazionalista serba che tra origine in parte anche dalla funesta esperienza dalla sanguinaria guerra dei Balcani. Tra i motivi del conflitto che insanguinò la ex Jugoslavia all'inizio degli anni '90, l'odio etnico e religioso, in una paese che per 50 anni aveva visto convivere sotto il regime comunista, musulmani, ortodossi, cattolici e atei. Basta scorrere le immagini della vittoriosa cavalcata della nazionale serba nel girone di qualificazioni mondiali per vedere come il simbolo delle tre dita venga ostentato quasi come un mantra dai calciatori serbi.

Primo tra tutti c'è proprio lui, Dusan Vlahovic. Esulta dopo i gol con le tre dita, esulta a fine gare con i compagni di squadra, si fa ritrarre in foto con gli altri "italiani" Terzic, Milenkovic e Nastasic, sempre con le tre dita in bella mostra. Ora immaginate la potenza evocativa del calciatore più forte della nazionale serba che viene visto con le tre dita in tutto il mondo. Un'operazione di propaganda perfetta. Il nazionalismo serbo si fonda sul ricordo della "Grande Serbia", il regno che si estendeva fino al Montenegro e al Kosovo prima della seconda guerra mondiale. Oltre ad essere condito di un pregnante razzismo verso le minoranze etniche e le differenze religiose. Molto spesso il simbolo delle tre dita viene utilizzato anche per intendere "Serbia, Montenegro e Kosovo" indicando il centro, l'Ovest e il Sud per ogni dito mostrato, riprendendo appunto i confini della "Grande Serbia". Nel caso del Kosovo è impossibile non pensare alla terribile guerra mossa dall'allora presidente Milosevic, condannato dalla corte dell'AIA per crimini di guerra, contro la popolazione albanese del Kosovo. C'è da dire che mai Dusan Vlahovic in Italia ha mostrato tendenze di questo tipo. Non troverete mai nessuna foto che lo ritrae con la maglia della Fiorentina esultante con le 3 dita. Mai troverete nessuna sua dichiarazione che possa far immaginare simpatie nazionaliste. Ma in patria è tutta un'altra storia.

La fucina del Partizan e l'uso politico dello sport

Per capire come il Partizan sia un pezzo importante dell'impianto della propaganda nazionalista serba, basta guardare al murales dipinto in pieno centro a Belgrado con ritrae Ratko Mladic, ex generale serbo e condannato al carcere a vita per crimini di guerra. Mladic fu il responsabile del genocidio di Sebrenica, dove nel 1994 furono uccise e seppellite in fosse comuni 10 mila persone di origine bosniaca da parte delle truppe serbe guidate da Mladic. Accanto all'effige del criminale di guerra c'è lo stemma del Partizan. Lo scorso 11 novembre alcuni attivisti della ONG serba, YHIR, hanno provato a cancellare il murales della vergogna, ma il Ministero dell'Interno Serbo ha vietato la manifestazione ed ha difeso il dipinto del criminale di guerra con accanto lo stemma del Partizan.  Le inchieste di "Balkan Insight" e "Kirk" partono dal rapporto di controllo diretto svolto dagli uomini del governo sulle principali squadre del paese, ovvero il Partizan e la Stella Rossa.

Dusan Vlahovic è cresciuto proprio nel Partizan, arrivando alla Fiorentina a soli 17 anni, insieme al difensore Nikola Milenkovic, portati in Italia dall'ex Ds viola Pantaleo Corvino. Prima di lui era giunto in riva all'Arno anche Matija Nastasic, anche lui via Partizan, che oggi è tornato nuovamente alla Fiorentina. I due media serbi hanno ricostruito come Novak Nedic, il segretario di Stato serbo, abbia un ruolo nel consiglio d'amministrazione del Partizan e come Danilo Vucic, figlio del presidente serbo, abbia frequentazioni costanti con l'ala più estrema della tifoseria del Partizan, i cosiddetti "Giannizzeri" che hanno conquistato la curva a colpi di scontri interni e risse. La madre di Nedic era in rapporti di affari con Dejan Grgic, proprietario dell'ISO, l'agenzia che cura gli interessi di Vlahovic. L'agenzia di Grgic oggi ha l'esclusiva per rappresentare tutti i calciatori del Partizan e appena due settimana dopo aver fondato la società, nel 2015, Vlahovic è stato il primo calciatore messo sotto contratto. La particolarità del Partizan è che è un club controllato direttamente dallo Stato. E' presumibile quindi l'esistenza di una strategia di pianificazione delle carriere dei migliori calciatori del Partizan da parte sia dello Stato che dell'agenzia che ne cura gli interessi in esclusiva, anche essa molto vicina agli uomini di governo. Per arrivare alla fama mondiale i calciatori serbi devono andare all'estero e l'Italia è la meta più semplice da raggiungere. Poi devono arrivare ai top club. In questo scenario dove politica e calcio diventano una sola cosa, è assolutamente plausibile che i manager occulti del miglior calciatore della Serbia siano in realtà gli uomini di governo.

Belgrado – Il murales al criminale di guerra Ratko Mladic con alle spalle lo stemma del Partizan
Belgrado – Il murales al criminale di guerra Ratko Mladic con alle spalle lo stemma del Partizan

Perché Vlahovic non rinnova il contratto: i superbonus ai procuratori

Politica, propaganda, ragioni di Stato, ma anche e soprattutto soldi. L'affare Vlahovic è la cartina di tornasole di quello che avviene in un'area dell'Europa, i Balcani, in balia da decenni di violenza, crimini, nazionalisti e traffici illeciti. Una volta compreso chi c'è alla spalle del bomber della Fiorentina, andiamo a capire le ragioni della rottura tra la società di Rocco Commisso e il calciatore sul mancato rinnovo del contratto in scadenza nel 2023. La Fiorentina si era spinta ad offrire all'attaccante serbo un contratto faraonico da 20 milioni di euro più 4 di bonus per 5 anni di contratto, una clausola rescissoria di 75 milioni di euro e una commissione ai procuratori alla firma del contratto di 3 milioni di euro. Difficile vedere nel calcio italiano cifre simili. Ma i procuratori di Vlahovic hanno avanzato una richiesta che risulterebbe singolare, se non avessimo visto fin qui chi c'è davvero dietro l'attaccante serbo: 23 milioni di euro di ingaggio per 4 anni, ben 5 milioni di commissione ai procuratori al momento della firma, il 10% sulla futura vendita del calciatore ed il mandato esclusivo alla vendita dello stesso.

Praticamente i procuratori di Vlahovic hanno chiesto a Commisso di guadagnare sul calciatore ben 3 volte, con un commissione di 5 milioni di euro subito, incassando il 10% della vendita futura e trattando in esclusiva la vendita ad un altro club e quindi incassando nuove commissioni dall'acquirente. Davanti a queste richieste il presidente della Fiorentina ha rotto le trattative. Difficile avere a che fare con i procuratori, certo quando questi sono praticamente un intero stato sovrano diventa ancora più difficile. Ma chiunque acquisterà il bomber serbo dovrà fare i conti con gli assetti che si celano alle sue spalle.

207 CONDIVISIONI
Mario Santana a Fanpage.it:
Mario Santana a Fanpage.it: "Il Palermo è stato a lungo trascurato, City Group ha grandi progetti"
"Mio figlio a 9 anni obbligato a togliere la maglia del Napoli a Firenze": il racconto del papà
Allegri è senza rimpianti e manda un messaggio:
Allegri è senza rimpianti e manda un messaggio: "Davanti a certe decisioni bisogna essere decisi"
calendario
classifica
marcatori
Giornata 1
Giornata 2
Giornata 3
Giornata 4
Giornata 5
Giornata 6
Giornata 7
Giornata 8
Giornata 9
Giornata 10
Giornata 11
Giornata 12
Giornata 13
Giornata 14
Giornata 15
Giornata 16
Giornata 17
Giornata 18
Giornata 19
Giornata 20
Giornata 21
Giornata 22
Giornata 23
Giornata 24
Giornata 25
Giornata 26
Giornata 27
Giornata 28
Giornata 29
Giornata 30
Giornata 31
Giornata 32
Giornata 33
Giornata 34
Giornata 35
Giornata 36
Giornata 37
Giornata 38
Giornata 8
Giornata 1
Giornata 2
Giornata 3
Giornata 4
Giornata 5
Giornata 6
Giornata 7
Giornata 8
Giornata 9
Giornata 10
Giornata 11
Giornata 12
Giornata 13
Giornata 14
Giornata 15
Giornata 16
Giornata 17
Giornata 18
Giornata 19
Giornata 20
Giornata 21
Giornata 22
Giornata 23
Giornata 24
Giornata 25
Giornata 26
Giornata 27
Giornata 28
Giornata 29
Giornata 30
Giornata 31
Giornata 32
Giornata 33
Giornata 34
Giornata 35
Giornata 36
Giornata 37
Giornata 38
sabato 13 Agosto 2022 - ore 18:30
Milan
4 - 2
Udinese
Sampdoria
0 - 2
Atalanta
sabato 13 Agosto 2022 - ore 20:45
Lecce
1 - 2
Inter
Monza
1 - 2
Torino
domenica 14 Agosto 2022 - ore 18:30
Fiorentina
3 - 2
Cremonese
Lazio
2 - 1
Bologna
domenica 14 Agosto 2022 - ore 20:45
Salernitana
0 - 1
Roma
Spezia
1 - 0
Empoli
lunedì 15 Agosto 2022 - ore 18:30
Verona
2 - 5
Napoli
lunedì 15 Agosto 2022 - ore 20:45
Juventus
3 - 0
Sassuolo
sabato 20 Agosto 2022 - ore 18:30
Torino
0 - 0
Lazio
Udinese
0 - 0
Salernitana
sabato 20 Agosto 2022 - ore 20:45
Inter
3 - 0
Spezia
Sassuolo
1 - 0
Lecce
domenica 21 Agosto 2022 - ore 18:30
Empoli
0 - 0
Fiorentina
Napoli
4 - 0
Monza
domenica 21 Agosto 2022 - ore 20:45
Atalanta
1 - 1
Milan
Bologna
1 - 1
Verona
lunedì 22 Agosto 2022 - ore 18:30
Roma
1 - 0
Cremonese
lunedì 22 Agosto 2022 - ore 20:45
Sampdoria
0 - 0
Juventus
venerdì 26 Agosto 2022 - ore 18:30
Monza
1 - 2
Udinese
venerdì 26 Agosto 2022 - ore 20:45
Lazio
3 - 1
Inter
sabato 27 Agosto 2022 - ore 18:30
Cremonese
1 - 2
Torino
Juventus
1 - 1
Roma
sabato 27 Agosto 2022 - ore 20:45
Milan
2 - 0
Bologna
Spezia
2 - 2
Sassuolo
domenica 28 Agosto 2022 - ore 18:30
Salernitana
4 - 0
Sampdoria
Verona
0 - 1
Atalanta
domenica 28 Agosto 2022 - ore 20:45
Fiorentina
0 - 0
Napoli
Lecce
1 - 1
Empoli
martedì 30 Agosto 2022 - ore 18:30
Sassuolo
0 - 0
Milan
martedì 30 Agosto 2022 - ore 20:45
Inter
3 - 1
Cremonese
Roma
3 - 0
Monza
mercoledì 31 Agosto 2022 - ore 18:30
Empoli
1 - 1
Verona
Sampdoria
1 - 1
Lazio
Udinese
1 - 0
Fiorentina
mercoledì 31 Agosto 2022 - ore 20:45
Juventus
2 - 0
Spezia
Napoli
1 - 1
Lecce
giovedì 01 Settembre 2022 - ore 20:45
Atalanta
3 - 1
Torino
Bologna
1 - 1
Salernitana
sabato 03 Settembre 2022 - ore 15:00
Fiorentina
1 - 1
Juventus
sabato 03 Settembre 2022 - ore 18:00
Milan
3 - 2
Inter
sabato 03 Settembre 2022 - ore 20:45
Lazio
1 - 2
Napoli
domenica 04 Settembre 2022 - ore 12:30
Cremonese
0 - 0
Sassuolo
domenica 04 Settembre 2022 - ore 15:00
Spezia
2 - 2
Bologna
domenica 04 Settembre 2022 - ore 18:00
Verona
2 - 1
Sampdoria
domenica 04 Settembre 2022 - ore 20:45
Udinese
4 - 0
Roma
lunedì 05 Settembre 2022 - ore 18:30
Monza
0 - 2
Atalanta
Salernitana
2 - 2
Empoli
lunedì 05 Settembre 2022 - ore 20:45
Torino
1 - 0
Lecce
sabato 10 Settembre 2022 - ore 15:00
Napoli
1 - 0
Spezia
sabato 10 Settembre 2022 - ore 18:00
Inter
1 - 0
Torino
sabato 10 Settembre 2022 - ore 20:45
Sampdoria
1 - 2
Milan
domenica 11 Settembre 2022 - ore 12:30
Atalanta
1 - 1
Cremonese
domenica 11 Settembre 2022 - ore 15:00
Bologna
2 - 1
Fiorentina
Lecce
1 - 1
Monza
Sassuolo
1 - 3
Udinese
domenica 11 Settembre 2022 - ore 18:00
Lazio
2 - 0
Verona
domenica 11 Settembre 2022 - ore 20:45
Juventus
2 - 2
Salernitana
lunedì 12 Settembre 2022 - ore 20:45
Empoli
1 - 2
Roma
venerdì 16 Settembre 2022 - ore 20:45
Salernitana
1 - 2
Lecce
sabato 17 Settembre 2022 - ore 15:00
Bologna
0 - 1
Empoli
sabato 17 Settembre 2022 - ore 18:00
Spezia
2 - 1
Sampdoria
sabato 17 Settembre 2022 - ore 20:45
Torino
0 - 1
Sassuolo
domenica 18 Settembre 2022 - ore 12:30
Udinese
3 - 1
Inter
domenica 18 Settembre 2022 - ore 15:00
Cremonese
0 - 4
Lazio
Fiorentina
2 - 0
Verona
Monza
1 - 0
Juventus
domenica 18 Settembre 2022 - ore 18:00
Roma
0 - 1
Atalanta
domenica 18 Settembre 2022 - ore 20:45
Milan
1 - 2
Napoli
sabato 01 Ottobre 2022 - ore 15:00
Napoli
-
Torino
sabato 01 Ottobre 2022 - ore 18:00
Inter
-
Roma
sabato 01 Ottobre 2022 - ore 20:45
Empoli
-
Milan
domenica 02 Ottobre 2022 - ore 12:30
Lazio
-
Spezia
domenica 02 Ottobre 2022 - ore 15:00
Lecce
-
Cremonese
Sampdoria
-
Monza
Sassuolo
-
Salernitana
domenica 02 Ottobre 2022 - ore 18:00
Atalanta
-
Fiorentina
domenica 02 Ottobre 2022 - ore 20:45
Juventus
-
Bologna
lunedì 03 Ottobre 2022 - ore 20:45
Verona
-
Udinese
sabato 08 Ottobre 2022 - ore 15:00
Sassuolo
-
Inter
sabato 08 Ottobre 2022 - ore 18:00
Milan
-
Juventus
sabato 08 Ottobre 2022 - ore 20:45
Bologna
-
Sampdoria
domenica 09 Ottobre 2022 - ore 12:30
Torino
-
Empoli
domenica 09 Ottobre 2022 - ore 15:00
Monza
-
Spezia
Salernitana
-
Verona
Udinese
-
Atalanta
domenica 09 Ottobre 2022 - ore 18:00
Cremonese
-
Napoli
domenica 09 Ottobre 2022 - ore 20:45
Roma
-
Lecce
lunedì 10 Ottobre 2022 - ore 20:45
Fiorentina
-
Lazio
sabato 15 Ottobre 2022 - ore 15:00
Empoli
-
Monza
sabato 15 Ottobre 2022 - ore 18:00
Torino
-
Juventus
sabato 15 Ottobre 2022 - ore 20:45
Atalanta
-
Sassuolo
domenica 16 Ottobre 2022 - ore 12:30
Inter
-
Salernitana
domenica 16 Ottobre 2022 - ore 15:00
Lazio
-
Udinese
Spezia
-
Cremonese
domenica 16 Ottobre 2022 - ore 18:00
Napoli
-
Bologna
domenica 16 Ottobre 2022 - ore 20:45
Verona
-
Milan
lunedì 17 Ottobre 2022 - ore 18:30
Sampdoria
-
Roma
lunedì 17 Ottobre 2022 - ore 20:45
Lecce
-
Fiorentina
venerdì 21 Ottobre 2022 - ore 20:45
Juventus
-
Empoli
sabato 22 Ottobre 2022 - ore 15:00
Salernitana
-
Spezia
sabato 22 Ottobre 2022 - ore 18:00
Milan
-
Monza
sabato 22 Ottobre 2022 - ore 20:45
Fiorentina
-
Inter
domenica 23 Ottobre 2022 - ore 12:30
Udinese
-
Torino
domenica 23 Ottobre 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Lecce
domenica 23 Ottobre 2022 - ore 18:00
Atalanta
-
Lazio
domenica 23 Ottobre 2022 - ore 20:45
Roma
-
Napoli
lunedì 24 Ottobre 2022 - ore 18:30
Cremonese
-
Sampdoria
lunedì 24 Ottobre 2022 - ore 20:45
Sassuolo
-
Verona
sabato 29 Ottobre 2022 - ore 15:00
Napoli
-
Sassuolo
sabato 29 Ottobre 2022 - ore 18:00
Lecce
-
Juventus
sabato 29 Ottobre 2022 - ore 20:45
Inter
-
Sampdoria
domenica 30 Ottobre 2022 - ore 12:30
Empoli
-
Atalanta
domenica 30 Ottobre 2022 - ore 15:00
Cremonese
-
Udinese
Spezia
-
Fiorentina
domenica 30 Ottobre 2022 - ore 18:00
Lazio
-
Salernitana
domenica 30 Ottobre 2022 - ore 20:45
Torino
-
Milan
lunedì 31 Ottobre 2022 - ore 18:30
Verona
-
Roma
lunedì 31 Ottobre 2022 - ore 20:45
Monza
-
Bologna
venerdì 04 Novembre 2022 - ore 20:45
Udinese
-
Lecce
sabato 05 Novembre 2022 - ore 15:00
Empoli
-
Sassuolo
Salernitana
-
Cremonese
sabato 05 Novembre 2022 - ore 18:00
Atalanta
-
Napoli
sabato 05 Novembre 2022 - ore 20:45
Milan
-
Spezia
domenica 06 Novembre 2022 - ore 12:30
Bologna
-
Torino
domenica 06 Novembre 2022 - ore 15:00
Monza
-
Verona
Sampdoria
-
Fiorentina
domenica 06 Novembre 2022 - ore 18:00
Roma
-
Lazio
domenica 06 Novembre 2022 - ore 20:45
Juventus
-
Inter
martedì 08 Novembre 2022 - ore 18:30
Napoli
-
Empoli
Spezia
-
Udinese
martedì 08 Novembre 2022 - ore 20:45
Cremonese
-
Milan
mercoledì 09 Novembre 2022 - ore 18:30
Lecce
-
Atalanta
Sassuolo
-
Roma
mercoledì 09 Novembre 2022 - ore 20:45
Fiorentina
-
Salernitana
Inter
-
Bologna
Torino
-
Sampdoria
giovedì 10 Novembre 2022 - ore 18:30
Verona
-
Juventus
giovedì 10 Novembre 2022 - ore 20:45
Lazio
-
Monza
venerdì 11 Novembre 2022 - ore 20:45
Empoli
-
Cremonese
sabato 12 Novembre 2022 - ore 15:00
Napoli
-
Udinese
sabato 12 Novembre 2022 - ore 18:00
Sampdoria
-
Lecce
sabato 12 Novembre 2022 - ore 20:45
Bologna
-
Sassuolo
domenica 13 Novembre 2022 - ore 12:30
Atalanta
-
Inter
domenica 13 Novembre 2022 - ore 15:00
Monza
-
Salernitana
Roma
-
Torino
Verona
-
Spezia
domenica 13 Novembre 2022 - ore 18:00
Milan
-
Fiorentina
domenica 13 Novembre 2022 - ore 20:45
Juventus
-
Lazio
mercoledì 04 Gennaio 2023 - ore 12:30
Salernitana
-
Milan
Sassuolo
-
Sampdoria
mercoledì 04 Gennaio 2023 - ore 14:30
Spezia
-
Atalanta
Torino
-
Verona
mercoledì 04 Gennaio 2023 - ore 16:30
Lecce
-
Lazio
Roma
-
Bologna
mercoledì 04 Gennaio 2023 - ore 18:30
Cremonese
-
Juventus
Fiorentina
-
Monza
mercoledì 04 Gennaio 2023 - ore 20:45
Inter
-
Napoli
Udinese
-
Empoli
domenica 08 Gennaio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Atalanta
Fiorentina
-
Sassuolo
Juventus
-
Udinese
Lazio
-
Empoli
Milan
-
Roma
Monza
-
Inter
Salernitana
-
Torino
Sampdoria
-
Napoli
Spezia
-
Lecce
Verona
-
Cremonese
domenica 15 Gennaio 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Salernitana
Cremonese
-
Monza
Empoli
-
Sampdoria
Inter
-
Verona
Lecce
-
Milan
Napoli
-
Juventus
Roma
-
Fiorentina
Sassuolo
-
Lazio
Torino
-
Spezia
Udinese
-
Bologna
domenica 22 Gennaio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Cremonese
Fiorentina
-
Torino
Inter
-
Empoli
Juventus
-
Atalanta
Lazio
-
Milan
Monza
-
Sassuolo
Salernitana
-
Napoli
Sampdoria
-
Udinese
Spezia
-
Roma
Verona
-
Lecce
domenica 29 Gennaio 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Sampdoria
Bologna
-
Spezia
Cremonese
-
Inter
Empoli
-
Torino
Juventus
-
Monza
Lazio
-
Fiorentina
Lecce
-
Salernitana
Milan
-
Sassuolo
Napoli
-
Roma
Udinese
-
Verona
domenica 05 Febbraio 2023 - ore 15:00
Cremonese
-
Lecce
Fiorentina
-
Bologna
Inter
-
Milan
Monza
-
Sampdoria
Roma
-
Empoli
Salernitana
-
Juventus
Sassuolo
-
Atalanta
Spezia
-
Napoli
Torino
-
Udinese
Verona
-
Lazio
domenica 12 Febbraio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Monza
Empoli
-
Spezia
Juventus
-
Fiorentina
Lazio
-
Atalanta
Lecce
-
Roma
Milan
-
Torino
Napoli
-
Cremonese
Sampdoria
-
Inter
Udinese
-
Sassuolo
Verona
-
Salernitana
domenica 19 Febbraio 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Lecce
Fiorentina
-
Empoli
Inter
-
Udinese
Monza
-
Milan
Roma
-
Verona
Salernitana
-
Lazio
Sampdoria
-
Bologna
Sassuolo
-
Napoli
Spezia
-
Juventus
Torino
-
Cremonese
domenica 26 Febbraio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Inter
Cremonese
-
Roma
Empoli
-
Napoli
Juventus
-
Torino
Lazio
-
Sampdoria
Lecce
-
Sassuolo
Milan
-
Atalanta
Salernitana
-
Monza
Udinese
-
Spezia
Verona
-
Fiorentina
domenica 05 Marzo 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Udinese
Fiorentina
-
Milan
Inter
-
Lecce
Monza
-
Empoli
Napoli
-
Lazio
Roma
-
Juventus
Sampdoria
-
Salernitana
Sassuolo
-
Cremonese
Spezia
-
Verona
Torino
-
Bologna
domenica 12 Marzo 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Lazio
Cremonese
-
Fiorentina
Empoli
-
Udinese
Juventus
-
Sampdoria
Lecce
-
Torino
Milan
-
Salernitana
Napoli
-
Atalanta
Roma
-
Sassuolo
Spezia
-
Inter
Verona
-
Monza
domenica 19 Marzo 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Empoli
Fiorentina
-
Lecce
Inter
-
Juventus
Lazio
-
Roma
Monza
-
Cremonese
Salernitana
-
Bologna
Sampdoria
-
Verona
Sassuolo
-
Spezia
Torino
-
Napoli
Udinese
-
Milan
domenica 02 Aprile 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Udinese
Cremonese
-
Atalanta
Empoli
-
Lecce
Inter
-
Fiorentina
Juventus
-
Verona
Monza
-
Lazio
Napoli
-
Milan
Roma
-
Sampdoria
Sassuolo
-
Torino
Spezia
-
Salernitana
sabato 08 Aprile 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Bologna
Fiorentina
-
Spezia
Lazio
-
Juventus
Lecce
-
Napoli
Milan
-
Empoli
Salernitana
-
Inter
Sampdoria
-
Cremonese
Torino
-
Roma
Udinese
-
Monza
Verona
-
Sassuolo
domenica 16 Aprile 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Milan
Cremonese
-
Empoli
Fiorentina
-
Atalanta
Inter
-
Monza
Lecce
-
Sampdoria
Napoli
-
Verona
Roma
-
Udinese
Sassuolo
-
Juventus
Spezia
-
Lazio
Torino
-
Salernitana
domenica 23 Aprile 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Roma
Empoli
-
Inter
Juventus
-
Napoli
Lazio
-
Torino
Milan
-
Lecce
Monza
-
Fiorentina
Salernitana
-
Sassuolo
Sampdoria
-
Spezia
Udinese
-
Cremonese
Verona
-
Bologna
domenica 30 Aprile 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Juventus
Cremonese
-
Verona
Fiorentina
-
Sampdoria
Inter
-
Lazio
Lecce
-
Udinese
Napoli
-
Salernitana
Roma
-
Milan
Sassuolo
-
Empoli
Spezia
-
Monza
Torino
-
Atalanta
mercoledì 03 Maggio 2023 - ore 19:00
Atalanta
-
Spezia
Empoli
-
Bologna
Juventus
-
Lecce
Lazio
-
Sassuolo
Milan
-
Cremonese
Monza
-
Roma
Salernitana
-
Fiorentina
Sampdoria
-
Torino
Udinese
-
Napoli
Verona
-
Inter
domenica 07 Maggio 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Juventus
Cremonese
-
Spezia
Empoli
-
Salernitana
Lecce
-
Verona
Milan
-
Lazio
Napoli
-
Fiorentina
Roma
-
Inter
Sassuolo
-
Bologna
Torino
-
Monza
Udinese
-
Sampdoria
domenica 14 Maggio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Roma
Fiorentina
-
Udinese
Inter
-
Sassuolo
Juventus
-
Cremonese
Lazio
-
Lecce
Monza
-
Napoli
Salernitana
-
Atalanta
Sampdoria
-
Empoli
Spezia
-
Milan
Verona
-
Torino
domenica 21 Maggio 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Verona
Cremonese
-
Bologna
Empoli
-
Juventus
Lecce
-
Spezia
Milan
-
Sampdoria
Napoli
-
Inter
Roma
-
Salernitana
Sassuolo
-
Monza
Torino
-
Fiorentina
Udinese
-
Lazio
domenica 28 Maggio 2023 - ore 15:00
Bologna
-
Napoli
Fiorentina
-
Roma
Inter
-
Atalanta
Juventus
-
Milan
Lazio
-
Cremonese
Monza
-
Lecce
Salernitana
-
Udinese
Sampdoria
-
Sassuolo
Spezia
-
Torino
Verona
-
Empoli
domenica 04 Giugno 2023 - ore 15:00
Atalanta
-
Monza
Cremonese
-
Salernitana
Empoli
-
Lazio
Lecce
-
Bologna
Milan
-
Verona
Napoli
-
Sampdoria
Roma
-
Spezia
Sassuolo
-
Fiorentina
Torino
-
Inter
Udinese
-
Juventus
Pos.
V
P
S
Pti
1
Napoli
5
2
0
17
2
Atalanta
5
2
0
17
3
Udinese
5
1
1
16
4
Lazio
4
2
1
14
5
Milan
4
2
1
14
6
Roma
4
1
2
13
7
Inter
4
0
3
12
8
Juventus
2
4
1
10
9
Torino
3
1
3
10
10
Fiorentina
2
3
2
9
11
Sassuolo
2
3
2
9
12
Spezia
2
2
3
8
13
Salernitana
1
4
2
7
14
Empoli
1
4
2
7
15
Lecce
1
3
3
6
16
Bologna
1
3
3
6
17
Verona
1
2
4
5
18
Monza
1
1
5
4
19
Cremonese
0
2
5
2
20
Sampdoria
0
2
5
2
6
Arnautovic (Bologna)
5
Immobile (Lazio)
4
Koopmeiners (Atalanta)
Vlahovic (Juventus)
Giroud (Milan)
Kvaratskhelia (Napoli)
Beto (Udinese)
3
Martínez (Inter)
Leão (Milan)
Dybala (Roma)
Dia (Salernitana)
Nzola (Spezia)
Vlasic (Torino)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni