Dopo il Parma e l'Udinese, il Cagliari batte anche la Roma e dà un ulteriore segnale di ripresa per la lotta salvezza: adesso gli isolani sono sempre terzultimi, ma hanno preso il Benevento e il Torino a quota 31. Un colpo di reni essenziale per dare una svolta definitiva ad una stagione iniziata malissimo: match winner capitan Joao Pedro autore del 3-2 finale e protagonista per tutti i 90 minuti. La Roma ha invece disputato la solita gara a due facce, reagendo solamente una volta in svantaggio ma lasciando troppa iniziativa agli avversari.

Il Cagliari prova a prenderci gusto e a continuare la sua folle corsa verso una salvezza che solamente un mese fa appariva lontanissima. Dopo la sconfitta del Parma contro il Crotone, che ha condannato virtualmente i Ducali alla Serie B, resta solo un posto traballante attualmente occupato dai sardi. Il tutto per tutto lo si gioca anche contro la Roma di Fonseca che arriva alla Sardegna Arena non priva di ambizioni, visto che a sua volta sta rincorrendo il sogno di qualificazione all'Europa della prossima stagione.

Ne nasce una partita e intensa che i padroni di casa mettono subito sui binari giusti con il gol del momentaneo vantaggio dopo soli 5 minuti di gioco: Joao Pedro, scelto come trequartista dietro alle due punte Simeone e Pavoletti, compie al meglio il suo ruolo di assistman fornendo a Lykogiannis la palla da accompagnare a rete. La Roma colpita a freddo non ci sta e prova la reazione che si concretizza prima dell'intervallo: al 27′ è Carlos Perez a rimettere tutto a posto.

Il Cagliari ha il merito di non accontentarsi ben sapendo che un pareggio non vale quasi nulla ai fini della classifica: Semplici non cambia assetto alla squadra che riprende in mano la partita. E' il turno di Marin che in 10 minuti riapre le danze prima con un gol personale, supportato da Simeone per il 2-1, poi permettendo a capitan Joao Pedro di segnare il 3-1. Una gara che però è tutt'altro che chiusa perché come insegna questo campionato, il Cagliari fatia a mantenere i risultati. E così, dopo 4 minuti Fazio rimette sotto la Roma, per il 3-2.