Achraf Hakimi è un calciatore dell’Inter. Mancano solo le firme, ma gli accordi il club nerazzurro li ha trovati sia con il giocatore che con il Real Madrid, proprietario del cartellino. Il terzino è sbarcato a Milano dove oggi effettuerà le visite mediche, prima alla clinica Humanitas e poi al Coni, dopo di che firmerà un lungo contratto e diventerà a tutti gli effetti un giocatore dell’Inter, ovviamente dalla prossima stagione.

Il saluto social di Hakimi al Borussia Dortmund

Prima di sbarcare in Italia Hakimi su Instagram ha voluto salutare il Borussia Dortmund, club che lo ha preso (in prestito biennale) dal Real Madrid e con cui ha vissuto due belle annate. Hakimi è cresciuto tanto con Favre, ha acquistato maggiore consapevolezza e in zona gol si è fatto sentire molto spesso, 9 gol in questa stagione. Queste le parole dedicate al Borussia, ai tifosi giallo-neri e ai suoi ex compagni di squadra:

È arrivato il momento di chiudere una tappa bella della mia vita. Dopo due anni meravigliosi, mi preparo per salutare questo club che mi ha dato tanta felicità. Dal primo momento, il trattamento ricevuto da club e città è stato incredibile. Dortmund è stata casa mia per due anni, è stata la scelta giusta. Ringrazio i miei compagni, il corpo tecnico, e tutto il personale del club per la gentilezza e per la fiducia che mi hanno dato. E poi la meravigliosa tifoseria, che ci ha dato sempre appoggio incondizionato. Non dimenticherò mai il Muro Giallo, semplicemente meraviglioso. E poi ringrazio la mia famiglia e gli amici, per l'appoggio avuto in ogni momento. Spero che un giorno le nostre strade tornino a incrociarsi. A presto, Borussia Dortmund.

Quanto è costato Hakimi all’Inter

Hakimi firmerà un contratto quinquennale da 5 milioni di euro netti a stagione. Il Borussia Dortmund non guadagnerà nulla, perché il giocatore era stato prelevato in prestito dal Real Madrid, che invece incasserà 40 milioni di euro.

Gracias @bvb09 💛🖤.⁣ ⁣ Thanks @bvb09 💛🖤.

A post shared by Achraf Hakimi (@achrafhakimi) on