195 CONDIVISIONI
11 Maggio 2022
19:18

Haaland al Manchester City è l’eredità di Mino Raiola: chi ha concluso l’affare al suo posto

Il trasferimento di Haaland al Manchester City è un colpo di mercato dal forte valore simbolico per la scuderia Raiola. Ecco come è stata gestita l’operazione negli ultimi mesi.
A cura di Marco Beltrami
195 CONDIVISIONI

Sono passati solo pochi giorni dalla morte di Mino Raiola, ed è già tempo di registrare una importantissima novità di mercato per uno dei giocatori più importanti della sua scuderia, un patrimonio tecnico da 700 milioni. Il tormentone relativo al futuro di Erling Haaland si è chiuso, con l'ufficialità del suo trasferimento al Manchester City, che si concretizzerà al termine di questa stagione. Si tratta di un'operazione dal forte valore simbolico, visto che è di fatto l'ultimo colpo messo a segno sotto la sua regia ma anche il primo formalizzato dalla sua agenzia senza di lui al timone.

Ma chi si è occupato della fase finale della trattativa? Chi ha raccolto l'eredità del super agente? Partiamo dal presupposto che Erling Haaland, è al momento il pezzo pregiato della scuderia Raiola. Il compianto procuratore già da tempo era al lavoro personalmente per il trasferimento del norvegese, "facilitato" anche dalla clausola rescissoria bassa fissata al momento della firma con il Borussia Dortmund. Mino dunque aveva predisposto tutto, e da tempo aveva sondato il terreno alla ricerca della squadra migliore per il suo pupillo. Non bisogna dimenticare infatti che Haaland era nel mirino di fatto di quasi tutti i top club del vecchio continente. La scelta alla fine è ricaduta sul Manchester City, con il procuratore che per questo aveva intensificato i contatti con la dirigenza inglese.

Rafaela Pimenta ha definito la fase finale della trattativa Haaland
Rafaela Pimenta ha definito la fase finale della trattativa Haaland

A fare le veci di Raiola negli ultimi mesi, è stata Rafaela Pimenta. L'avvocata brasiliana con il passare degli anni è diventata il braccio destro di Mino Raiola, forte di una fiducia totale da parte sua. I due si conoscono da 18 anni, e ha stregato l'italiano per le sue doti umane oltre che per le competenze tecniche. Professoressa di diritto internazionale, abile a parlare otto lingue, la Pimenta si è contraddistinta per una eccezionale riservatezza e capacità di essere allo stesso tempo molto decisa e diretta in sede di trattative. A conferma di questo ci sono anche i rapporti molto solidi con alcuni dei calciatori della scuderia Raiola, Pogba in primis.

È lei in prima linea all'interno dell'agenzia ONE, affiancata da Enrica Tarchi, ex Juventus per le relazioni esterne e al vertice di una piramide che si avvale di collaboratori sparsi in tutto il mondo. Rafaela Pimenta ha dunque gestito la fase finale dell'operazione Haaland-Manchester City, conducendo in porto un affare che era stato assai ben indirizzato e impostato dal suo maestro. Il vero e proprio battesimo del fuoco però potrebbe arrivare nei prossimi mesi, quando bisognerà decidere il futuro di un altro pezzo da 90 come Paul Pogba (ma anche Balotelli, Gravenberch e altri), molto legato tra l'altro umanamente anche alla Pimenta, che è per lui un punto di riferimento anche extra-calcio.

195 CONDIVISIONI
C'è una sorpresa alle visite di Haaland col Manchester City: il metro non mente, lui resta di sasso
C'è una sorpresa alle visite di Haaland col Manchester City: il metro non mente, lui resta di sasso
Haaland, le prime immagini al City e la particolare foto da bambino
Haaland, le prime immagini al City e la particolare foto da bambino
70 di Sport Viral
Quel che non si è mai visto di Mino Raiola, così lavorava il re:
Quel che non si è mai visto di Mino Raiola, così lavorava il re: "Ora farò un gioco di prestigio"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni