Chapeau. Giù il cappello dinanzi a Franck Ribery. A una settimana dall'inizio del campionato, l'attaccante francese della Fiorentina delizia la platea dei tifosi nell'amichevole contro la Reggiana. Cinque reti della Viola, due portano la firma dell'ex Bayern Monaco ma c'è il suo zampino anche nelle altre tre. Succede tutto (o quasi) nella prima mezz'ora e per la difesa emiliana è impossibile fermare la punta transalpina che si mostra già in piena forma per il debutto in Serie A (sabato 19 settembre contro il Torino. Roba da capogiro per gli avversari, show assoluto per i sostenitori toscani. Iachini gongola, il conto alla rovescia per la sfida coi granata è iniziato.

Provaci ancora, Franck. Doppietta, colpo di tacco, scambio a tutta tecnica con "Jack" Bonaventura (neo-acquisto dei gigliati). Il campionario di Ribery è abbastanza nutrito e, quando lo esibisce, non c'è il rischio di annoiarsi. Prima segna la rete del vantaggio, approfittando di un errore della difesa. Poi aggiunge la pennellata finale a un'azione condotta alla perfezione e finalizzata da Chiesa: suo il velo e il tocco decisivo per innescare il compagno di squadra e lasciargli campo libero dinanzi alla porta.

Tecnica, coordinazione e acrobazia: c'è tutto e strappa applausi come accaduto anche luglio scorso, durante la gara contro il Sassuolo. Finita? No. Il "dai e vai" con l'ex milanista completa un pomeriggio sotto i riflettori per il francese (ancora in rete), l'assist per Kouamé è uno di quelli che non puoi sbagliare.

Unica nosta stonata, i colpi presi da Biraghi e Pezzella, costretti ad abbandonare il campo a scopo precauzionale. I due difensori hanno subito altrettanti traumi di gioco: il tecnico, Beppe Iachini, si dice preoccupato in vista del Torino ma, al momento, non è detto che siano costretti al forfait forzato