Joaquín Peiró, ex giocatore ed ex allenatore di calcio, è morto questo mercoledì all'età di 84 anni. Il calciatore spagnolo è stato uno degli uomini più importanti della Grande Inter di Helenio Herrera e Angelo Moratti, che dominò in Italia e nel mondo, e nel nostro paese ha vestito anche le maglie di Torino e Roma. Ha avuto anche una lunga carriera da allenatore in Spagna. L'ex attaccante nerazzurro e ella nazionale spagnola, maglia che ha indossato 12 volte con 5 reti all'attivo e con la quale ha partecipato alla Coppa del Mondo 1962, era da tempo in cattive condizioni di salute.

Le vittorie con la Grande Inter di Herrera e Moratti

Il calciatore spagnolo, prima di arrivare in Italia, al Torino, ha vestito la maglia dell'Atletico Madrid, dove ha giocato per sette anni e con cui ha vinto due Coppe di Spagna e una Coppa della Coppe. Dopo due anni in granata sbarcò a Milano e con i nerazzurri vinse due campionati, una Coppa dei Campioni e due Coppe Intercontinentali. Lasciò l'Inter per approdare alla Roma, dove collezionò più di 100 presenze e vinse una Coppa Italia, prima di tornare in Spagna ai colchoneros.

Peirò allenatore: un trionfo in Intertoto con il Malaga

Dopo aver appeso le scarpette al chiodo Peirò intraprese la carriera da allenatore e partendo dal Granada e dal Figueres prima di passare all'Atletico Madrid, dove è rimasto un solo anno. La sua miglior esperienza è quella di Malaga, che ha guidato per cinque stagioni e con la quale ha vinto una Coppa Intertoto UEFA nel 2002 battendo in finale il Villarreal, in un derby tutto spagnolo.

Da oggi l'uomo che occupava il nono spazio nella formazione più decantata dai tifosi nerazzurri non c'è più ma rimarrà per sempre nei loro cuori: Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi; Jair, Mazzola, Peirò, Suarez, Corso.