La procura di San Isidro, che sta portando avanti un'inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona, ha convocato una commissione medica per il prossimo 8 marzo 2021 e, oltre a convocare nuovamente a testimoniare le figlie del Pibe de Oro, Jana e Gianinna; ha inserito due nuove persone nell'elenco delle persone indagate. I nomi nuovi fanno riferimento a Nancy Forlini, dirigente della compagnia assicurativa che si occupava della copertura delle spese mediche e cliniche dell'allenatore del Gimnasia y Esgrima La Plata; e Mariano Perroni, impiegato della società che gestiva il personale all'interno dell'abitazione dell'ex fuoriclasse (Medidom). Secondo quanto hanno riferito gli inquirenti queste due perone sarebbero responsabili delle carenze mediche, strumentali e di personale, che sono state registrate nella gestione del ricovero di Diego nella villa dove era stato portato dopo la dimissione dalla clinica dov'era stato operato per rimuovere un ematoma subdurale. Forlini e Perroni avrebbero indotto l'infermiera Dahiana Madrid, anche lei indagata, a dichiarare il falso nel primo interrogatorio, visto che la donna disse che Maradona rifiutava le visite necessarie per i parametri vitali e successivamente disse di non essere stata presente il giorno del decesso dell'ex capitano del Napoli.

Parteciperanno alla commissione medica esperti di psichiatria, neurologia, nefrologia, tossicologia, cardiologia e esperti legali: le conclusioni sono attese nel giro di 15 e 21 giorni dopo la convocazione della riunione. Il provvedimento è fondamentale e queste conclusioni consentiranno alla Procura di approdare a prime conclusioni sul caso che ha come principali imputati il ​​neurochirurgo Leopoldo Luque, ultimo medico personale di Maradona, e la psichiatra Agustina Cosachov.

I nuovi imputati, in totale sette, sono stati inseriti nella lista della procura a seguito dell'analisi dei telefoni e delle conversazioni di una chat chiamata "Tigre": in questo momento gli indagati sono Luque, Cosachov, Forlini, Perroni, gli infermieri Ricardo Almirón e Gisela Madrid e lo psicologo Carlos Díaz. I pubblici ministeri hanno nuovamente chiamato Jana Maradona per testimoniare giovedì e sua sorella Gianinna per venerdì prossimo.