Dopo il fischio finale di Sampdoria-Milan, Stefano Pioli ha chiamato a raccolta i suoi giocatori e ha tenuto un breve discorso. Un ulteriore segnale della compattezza di una squadra che ormai non è più una sorpresa e guarda tutti dall'alto del primo posto in classifica in Serie A. Ottava vittoria in campionato, terza consecutiva, per i rossoneri che sono tornati a più cinque sulla seconda della classe Inter, e più 6 su Napoli e Juventus. Nel post-partita ai microfoni di Sky, Pioli è tornato anche sul colloquio a fine gara con i suoi ragazzi.

Cosa ha detto Stefano Pioli ai calciatori, dopo il fischio finale di Sampdoria-Milan? Il tecnico ha sottolineato quanto il gruppo debba ormai prendere consapevolezza di essere forte, competitivo e solido: "Cosa ho detto? Che siamo una squadra vera. Un gruppo che sfrutta tutte le situazioni anche quelle più delicate e negative per dimostrare il nostro valore". Un altro siparietto con il mister protagonista è stato quello relativo al gol segnato da Castillejo del momentaneo 0-2. Il tecnico si è reso protagonista di una corsa sfrenata per festeggiare la rete con lo spagnolo e gli altri giocatori: "Pensavo che con quel gol avessimo chiuso la partita. Il gol subito ci ha complicato le cose. Ma siamo riusciti a portare a casa il risultato. Queste partite, quando arrivi dall'Europa League, sono le più difficili".

Piedi per terra comunque per un Milan, che sta dimostrando anche di poter fare a meno dell'infortunato Ibrahimovic: "Sono sorpreso dalla maturità dei giocatori. Non ci esaltiamo, ma viviamo il momento con soddisfazione. Tutti sappiamo quanto Zlatan ci ha dato, e sappiamo come il nostro lavoro sia profondo. Vogliamo dimostrare di essere una bella squadra".  E sullo scudetto Pioli è consapevole del ritorno di quelle che considera ancora come le favorite: "Le squadre forti stanno arrivando: Inter, Juve e Napoli rimangono le favorite. Noi dobbiamo continuare a lavorare così. Ho un rapporto con il club continuo, con grande condivisione. Io sono concentrato a migliorare i giocatori che ho".