La pandemia che sta colpendo l'Italia e anche buona parte dell'Europa, sta bloccando tutte le competizioni di ogni ordine e grado: tra queste anche i principali campionati di calcio. Nelle ultime ore, a causa dell'emergenza Coronavirus, a fermare tutto sono state anche le federazioni di Olanda e Portogallo: anche loro preoccupate dall'escalation di contagi nel vecchio continente.

Come riportato dal sito ufficiale, l'Eredivisie olandese si fermerà saltando i prossimi due turni di campionato: gare della 27esima e 28esima giornata, che verranno rinviate a data da destinarsi. Il campionato olandese, che al momento vede in testa l'Ajax e l'AZ Alkmaar con sei punti di vantaggio sul Feyenoord, dovrebbe ripartire nel weekend del 4 e 5 aprile con le sfide del ventinovesimo turno.

La decisione della federazione portoghese

Per quanto concerne invece il campionato portoghese, non esiste ancora una data precisa per il ritorno in campo. La Liga Portugal, dopo l'opinione del gruppo di emergenza creato dal presidente federale lusitano, si ferma dunque a tempo indeterminato ‘cristallizzando' di fatto la lotta per il titolo che ha visto fino ad ora impegnate Porto e Benfica: divise da un solo punto in vetta alla classifica.

Dopo le decisioni prese per la Serie A e per i principali tornei in Europa (alcuni bloccati e altri obbligati alle porte chiuse), anche quelli olandesi e portoghesi sono stati dunque fermati dal Coronavirus. Una decisione che arriva mentre l'Uefa sta ancora valutando il da farsi per Champions ed Europa League, e soprattutto per l'appuntamento di questa estate con l'Europeo: evento per il quale la dirigenza di Nyon darà una sua risposta nelle prossime ore.