Cristiano Ronaldo non è stato convocato da Sarri per Juventus-Roma, ultima giornata di Serie A. Ciò significa che Ciro Immobile ha vinto sia il titolo dei cannonieri della Serie A 2020 che soprattutto la Scarpa d'Oro 2020, precedendo Lewandowski e lo stesso Ronaldo che sale sul podio. Un doppio grande traguardo per il bomber della Lazio, che in passato era stato già capocannoniere. Ed è un grande traguardo a tutto tondo perché solo Toni (2006) e Francesco Totti, nel 2007, si erano aggiudicati la Scarpa d'Oro.

L'annata doc di Ciro Immobile

Di gol ne ha sempre fatti tantissimi, ma questa stagione 2019-2020 è unica. Ciro Immobile si è tolto tantissime soddisfazioni, c'è stato un momento in cui sembrava potesse addirittura superare i 40 gol in questa Serie A. Non ce l'ha fatta (a meno che non ne segni 5 al Napoli nell'ultima giornata), ma già con 35 gol è diventato l'attaccante italiano ad aver segnato di più in una singola stagione. Se riuscirà a fare gol contro il Napoli eguaglierà anche lo storico primato di Higuain, 36 reti nel 2016.

Capocannoniere in Serie A per la 3a volta

Immobile aveva vinto il titolo dei cannonieri già due volte, la prima nella stagione 2013-2014, con 22 reti giocava nel Torino, la seconda nel 2017-2018, 29 gol all'attivo e titolo vinto in coabitazione con Icardi. E ora Immobile entra nel ristretto club dei calciatori che hanno volte almeno tre volte il titolo dei marcatori. 3 volte re dei bomber Beppe Signori, Pruzzo, Gigi Riva, Pulici, Platini, Boffi e Meazza. Meglio di loro solo il mito Nordhal, 5 volte capocannoniere.

Ciro Immobile ha vinto la Scarpa d'Oro

Di un soffio ha preceduto Lewandowski, che va detto gioca meno partite (la Bundesliga ha 34 giornate e non 38), e Cristiano Ronaldo, che questo trofeo lo ha vinto quattro volte, sei invece i successi di Messi. Immobile è il terzo italiano che si aggiudica il titolo di re dei bomber europei, prima di lui era toccato a Luca Toni (2006) e Francesco Totti (2007).