22 Marzo 2020
23:45

Bielorussia, il Coronavirus non ferma il calcio: squadre in campo per la prima di campionato

Nonostante i 51 casi di Coronavirus registrati negli ultimi giorni, la federcalcio bielorussa ha fatto regolarmente partire il nuovo campionato con la prima giornata della ‘Vysshaya Liga’ che si è giocata in questo weekend. Le gare si sono svolte alla presenza del pubblico sugli spalti, e con i giocatori che non hanno rispettato nessuna precauzione per evitare il possibile contagio.
A cura di Alberto Pucci

L'emergenza Coronavirus ha costretto il calcio ad un ‘lockdown' globale, con campionati fermi un po' dappertutto e calciatori costretti in isolamento all'interno delle proprie abitazioni. Mentre mezzo mondo aspetta di tornare in campo, in questo weekend si è invece regolarmente giocato in Bielorussia: paese dove nonostante la paura per il Covid-19 il pallone non si è fermato.

Il debutto della nuova ‘Vysshaya Liga', il massimo campionato bielorusso, è andato in scena con partite giocate con il pubblico regolarmente sugli spalti. Nessuno si è infatti spaventato dei 51 casi di contagio. Non lo hanno fatto i tifosi, e nemmeno i giocatori che prima e dopo i match si sono salutati con strette di mano, e che in occasione dei gol hanno anche festeggiato con grandi abbracci. Nella giornata d'esordio del campionato, i primi a scendere in campo sono stati i giocatori del Bate Borisov (sconfitti 3-1 dall'Energetik Minsk), seguiti da quelli del Soligorsk: che hanno perso in casa con il Zhodino.

Gli altri stati dove si è giocato

A chi è rimasto giustamente spiazzato di fronte alla scelta della federcalcio bielorussa di far partire il nuovo torneo, ha risposto il capoufficio stampa del massimo organismo calcistico di quel paese: "La decisione di giocare regolarmente, e con il pubblico, è stata presa dopo la riunione di martedì scorso in videoconferenza con l'Uefa. Molti campionati sono stati sospesi, noi invece cominciamo adesso perché la nostra stagione calcistica va dalla primavera all'autunno".

Alla vigilia della prima giornata della ‘Vysshaya Liga', era stato invece il presidente bielorusso, Alexandr Lukashenko, a sfidare il Coronavirus e dare il suo stravagante (e pericoloso) consiglio personale a tutti i suoi connazionali: "Fate la sauna, bevete tanta vodka e lavorate molto per uccidere il virus nei vostri organismi". Oltre a alla Bielorussia, si è giocato anche in altri otto stati: Angola, Australia, Bangladesh, Indonesia, Hong Kong, Nicaragua, Nigeria e Palestina.

Gli steward sono impagliati: l'invasione di campo più ridicola della storia del calcio
Gli steward sono impagliati: l'invasione di campo più ridicola della storia del calcio
Russia cancellata dall’Europa del calcio: l’Uefa esclude nazionali e squadre da tutti i tornei
Russia cancellata dall’Europa del calcio: l’Uefa esclude nazionali e squadre da tutti i tornei
La Serie A cambia una regola per l'ultima giornata, ma solo per 6 partite (Milan e Inter incluse)
La Serie A cambia una regola per l'ultima giornata, ma solo per 6 partite (Milan e Inter incluse)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni