Senza peli sulla lingua. Senza risparmiare critiche, anche le più sferzanti. Senza filtro come sempre. A ‘Tiki Taka' – programma sportivo di Mediaset – Antonio Cassano ammette con molta schiettezza che Paulo Dybala rischia di essere una palla al piede per la Juventus. Una sorta di zavorra rispetto alle ambizioni di vittoria in Europa da parte dei bianconeri dopo aver a lungo dominato in Serie A. basta dare ascolto alle parole dell'ex calciatore barese per capire che non si tratta di un'errata interpretazione.

È un buon giocatore e continua a esserlo – dice Cassano, quando esprime un giudizio sull'argentino -. E sento dire che è un fenomeno… che vale tanti soldi, anche cento… duecento milioni. Per me continua a essere un buon giocatore e se la Juventus deve puntare su Dybala, rischia di non vincere niente.

Cassano fa così il contro-canto alle parole di Sarri – che aveva espresso parere favorevole rispetto alla prestazione del sudamericano – e ai media che avevano esaltato la prova de la Joya in occasione della partita contro il Brescia (vinta per 2-1 con gol di Miralem Pjanic). Cosa ha detto? Secondo FantAntonio non è il giocatore ideale, non è il campione intorno al quale allestire una rosa che vuole dominare anche nel ‘vecchio continente' e conquistare trofei. Dybala bocciato, poi tocca all'Inter di Antonio Conte e al Napoli di Carlo Ancelotti entrare nella rassegna dell'ex calciatore. Nerazzurri in vetta alla classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate, partenopei reduci dal tonfo interno con il Cagliari (il 2° ko dopo Torino). Anche in questo caso Cassano va controcorrente.

La Lazio meritava la vittoria. L'Inter poteva anche perdere 6-0 ma ha fatto due tiri in porta e ha vinto la partita – ha aggiunto -. Questi sono segnali positivi, perché se porti a casa i tre punti anche così, allora hai qualcosa di speciale. Lukaku? Appena entrerà in forma farà una valanga di goal. Quanto al gioco, ad Antonio (Conte, ndr) non interessa, considera importanti il risultato e non prendere gol.

Ultima battuta della serata con Lorenzo Insigne, che poco prima era stato protagonista di un battibecco con Giancarlo Marocchi a Sky. Cosa ha detto Cassano al ‘magnifico' del Napoli? "Dici ad Ancelotti che devi giocare esterno a sinistra nel 4-3-3". La replica dell'azzurro è stata altrettanto ironica. "Chiamalo e diglielo… ti trovo un po' ingrassato, rimettiti in forma che ti aspetto a Napoli".