Covid 19
1 Marzo 2020
14:03

Allarme Coronavirus su Euro 2020, la Uefa convoca una riunione d’urgenza

L’emergenza Coronavirus ha allarmato anche la Uefa. Non c’è il rischio che Euro 2020 sia compromesso ma, al momento, è grande la preoccupazione da parte della federazioni associate su cosa sta accadendo. Il giornale inglese The Sun racconta della riunione convocata per martedì prossimo ad Amsterdam.
A cura di Maurizio De Santis
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

L'emergenza Coronavirus rischia di condizionare anche il prossimo Campionato Europeo 2020. Le ultime notizie sui contagi e sull'evoluzione della situazione (qui tutti gli aggiornamenti in tempo reale) hanno allertato la Uefa tant'è che la prossima settimana (martedì ad Amsterdam, secondo quanto raccolto dal tabloid "The Sun") è in agenda una riunione straordinaria delle federazioni associate per capire quali (eventuali) contromisure prendere e come affrontare la questione.

Il 12 giugno a Roma (stadio Olimpico) c'è la gara inaugurale del Trofeo che, a differenza delle altre edizioni, verrà disputato in forma "itinerante" con il flusso di tifosi che emigrerà da uno stadio all'altro, da una nazione all'altra tra quelle selezionate per ospitare l'evento. C'è preoccupazione ed è legittima, a cominciare dalle partite amichevoli (il 27 marzo a Wembley c'è la sfida tra Inghilterra e Italia, successivamente quella con la Danimarca) fino alle prossime partite di qualificazione per gli ultimi quattro posti rimasti vacanti dopo la conclusione dei gironi.

Oltre alla Svizzera e alla Turchia nel girone della Nazionale azzurra c'è anche il Galles che – come riporta il giornale d'Oltremanica – ha già fatto sapere attraverso il presidente della Federazione come tra le priorità del momento ci sia anzitutto "la tutela della salute e poi lo sport". C'è possibilità che Euro 2020 subisca contraccolpi o addirittura avvengano rinvii? Non c'è certezza al momento rispetto a ipotesi del genere ma la volontà di studiare l'evoluzione della situazione e non arrivare impreparati è un pensiero comune.

Attenzione massima, quindi, con l'Italia sotto i riflettori in queste ore anche per le polemiche fortissime a causa dell'emergenza Coronavirus e del caos calendari (compresa la possibilità che la finale di Coppa Italia si giochi in altra sede rispetto all'Olimpico).

31032 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni