121 CONDIVISIONI
5 Luglio 2022
15:56

Al PSG arriva Galtier e per Donnarumma cambia tutto: è finito l’incubo (oppure è ancora peggio)

Oggi è stato presentato ufficialmente dal PSG il suo nuovo tecnico Christophe Galtier, che ha preso il posto di Pochettino.
A cura di Paolo Fiorenza
121 CONDIVISIONI

Giornata di rivoluzione ufficiale in casa PSG, con l'annuncio della separazione da Pochettino in mattinata ed il successivo arrivo in pompa magna del nuovo tecnico Christophe Galtier, che nello scorso anno ha portato il Nizza al quinto posto nella Ligue 1 ed alla finale di Coppa di Francia persa col Nantes. Toccherà dunque al 55enne allenatore marsigliese cercare di rompere il tabù Champions per il club di proprietà degli emiri del Qatar, che ne hanno le tasche piene di titoli nazionali e puntano senza messe misure alla coppa dalle grandi orecchie.

La permanenza di Kylian Mbappé è certamente un mattone fondamentale in tal senso, così come la presenza di un Leo Messi che dopo il primo anno di ambientamento sotto la Tour Eiffel sarà chiamato a fare la differenza. Galtier si troverà tra le mani anche la ‘patata bollente' Neymar, che i rumors danno in lista di sbarco dopo che i vertici parigini hanno perso la pazienza di fronte ai comportamenti sregolati del brasiliano. Dal canto suo ‘O Ney' non ci pensa proprio ad andarsene e ha bollato come fake news queste notizie.

Nella conferenza stampa di presentazione al Parc de Princes, al tecnico è stato ovviamente chiesto di Neymar: "È un giocatore di classe mondiale, chi non lo vorrebbe? Ma c'è un equilibrio da mantenere e Neymar non fa eccezione. Ho un’idea chiara di cosa mi aspetto da lui, voglio che resti". Il brasiliano peraltro è stato tra i giocatori del PSG che – pur non essendo obbligati, in quanto impegnati a giugno con le proprie Nazionali – si è presentato lunedì scorso per sottoporsi ai test fisici e medici.

Al nutrito gruppo era stata fissata la fine delle vacanze per l'11 luglio, ma alcuni hanno anticipato il ritorno a Parigi di una settimana: oltre a Neymar, si sono rivisti Messi, il capitano Marquinhos, Paredes ed anche il nostro Gigio Donnarumma. Evidente la voglia del portiere della Nazionale italiana di imporsi definitivamente come titolare nel PSG senza se e senza ma, lasciandosi alle spalle quell'alternanza con Keylor Navas che nella scorsa stagione si è rivelata dannosa per tutte le parti in causa.

Ed oggi sul tema si è pronunciato in maniera netta Galtier: quello che è certo è che le cose cambieranno, è da vedere a favore di chi tra il 23enne Donnarumma e il 35enne Navas. "Lavoro sempre con un numero uno e un numero due – ha spiegato il nuovo tecnico del PSG – È più facile per me e per loro capire il loro ruolo all'interno della squadra. Ci sono delle gerarchie ma nel corso della stagione possono cambiare. Non ho ancora incontrato i portieri ma lo farò molto rapidamente".

121 CONDIVISIONI
Stare nel PSG sarà un incubo: pasti di gruppo, niente smartphone e 007 nei locali notturni
Stare nel PSG sarà un incubo: pasti di gruppo, niente smartphone e 007 nei locali notturni
Il PSG di Galtier e Campos prende forma: verso il taglio di 9 calciatori, i segnali sono chiarissimi
Il PSG di Galtier e Campos prende forma: verso il taglio di 9 calciatori, i segnali sono chiarissimi
La ciclista cade rovinosamente, ma il peggio arriva dopo: carambola horror, sembra una maledizione
La ciclista cade rovinosamente, ma il peggio arriva dopo: carambola horror, sembra una maledizione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni