Nessuno ha certezze sul ritorno in campo, tutti o quasi sperano di rivedere presto i calciatori giocare di nuovo in campionato e nelle coppe, ma naturalmente l'unica grande priorità è la salute di tutti. Bisogna battere il Coronavirus. Il pensiero è comune in ogni angolo del mondo, ed è così anche per il tecnico dell'Ajax. Erik ten Hag ha grossi dubbi sulla ripresa del campionato olandese.

La stagione dell'Ajax forse è già finita

L'allenatore dei ‘Lancieri', che lo scorso anno è stato a un passo dalla finale di Champions League, in un'intervista rilasciata al canale ufficiale dell'Ajax, ha espresso tutti i suoi dubbi sulla ripresa dell'attività. Dunque anche ten Hag nutre delle perplessità sulla ripresa dell'attività in Olanda:

Non sappiamo quando torneremo a giocare e se in questa stagione potremo farlo. Oggi il calcio è un problema secondario di fronte a questo problema mondiale. Ancora non mi annoio, anche se mi mancano sia la squadra che la preparazione delle partite. 

La salute è la priorità per tutti noi, mi manca molto la mia squadra

L'allievo di Guardiola dice che oggi l'unica cosa che conta è la salute, giustamente. Ovviamente a ten Hag manca il campo, il contatto quotidiano con i suoi calciatori e mancano le partite. I giocatori dell'Ajax, anche se ancora non si sa se e quando si ripartirà, devono tenersi in forma. Il tecnico classe '70 spera di ritrovare i suoi giocatori in ottima condizione e con loro proverà a vincere ancora l'Eredivisie:

In questo momento non è questa la priorità, la cosa più importante oggi è la salute di tutti noi. Naturalmente a tutti mancano le partite. Non ci resta che aspettare cercando di mantenerci in forma e lavorando sulla nostra condizione fisica, possiamo fare solo questo, e al momento della sospensione eravamo in buona condizione.