137 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Marzo 2020
8:34

Kevin Durant: “Sono positivo al Covid-19, ce la faremo”. Sono 7 gli infetti in NBA

Il cestista dei Brooklyn Nets è uno dei quattro giocatori del club americano risultato positivo al Coronavirus. È stato lui stesso a rivelarlo nel corso di un’intervista nonostante la società avesse mantenuto il riserbo. “Ce la faremo. Adesso state tutti attenti ai vostri comportamenti, prendetevi cura di voi stessi e mettetevi in quarantena”.
A cura di Maurizio De Santis
137 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Sono positivo al Coronavirus". Kevin Durant è uno dei 4 giocatori dei Brooklyn Nets positivi al Covid-19 ed è stato lui stesso ad ammetterlo nonostante lo stretto riserbo che il club aveva mantenuto sull'identità dei proprio tesserati colpiti dal contagio. Il giocatore, che non presenta sintomi ed è in buona condizioni di salute, ne ha parlato in un'intervista a The Athletic, uscendo allo scoperto rispetto agli altri 3 compagni di squadra.

Stiamo informando tutti quelli venuti in contatto coi giocatori – si legge nella nota ufficiale dei Nets -, compresi gli ultimi avversari, e stiamo collaborando con le autorità sanitarie della città e dello stato di New York. A tutti gli altri giocatori, i tecnici e lo staff è stato raccomandato di restare in isolamento, monitorare le proprie condizioni e restare in stretto contatto con lo staff medico.

È il primo grande nome che figura nel novero degli infetti (sette finora) della Nba (costretta a sospendere il campionato per un mese): l'ex campione dei Golden State Warriors si aggiunge a Rudy Gobert e Donovan Mitchell (Utah Jazz), a Christian Wood (Detroit Pistons). Tra il 4 e l'8 marzo scorso si trovavano tutti nell’area di New York, uno dei focolai dell’epidemia negli Stati Uniti (sono 6522 i casi finora rilevati e 116 morti in tutto il Paese). Durant, fermo per un infortunio subito al tendine d'Achille nelle ultime finals, ha lanciato un messaggio di fiducia: "Ce la faremo. Adesso state tutti attenti ai vostri comportamenti, prendetevi cura di voi stessi e mettetevi in quarantena".

In base agli ultimi riscontri è scattata inevitabile la misura della quarantena anche per i giocatori dei Los Angeles Lakers, gli ultimi ad aver affrontato una partita contro i Nets prima che i vertici della federazione imponessero lo stop al torneo. Il match venne giocato il 10 marzo scorso allo Staples Center e nelle prossime ore tutta la squadra effettuerà il tampone per verificare se c'è stato o meno contagio.

137 CONDIVISIONI
29723 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni