video suggerito
video suggerito

LeBron James apre all’ipotesi ritiro: “Devo capire se voglio ancora continuare a giocare”

Dopo l’eliminazione subita nella finale di Conference dai Denver Nuggets, LeBron James ha parlato per la prima volta dell’ipotesi di ritiro: “Dovrò riflettere sulla mia carriera”.
A cura di Alessio Morra
7 CONDIVISIONI
Immagine

I Denver Nuggets hanno chiuso l'opera, e lo hanno fatto in modo meraviglioso. La squadra guidata da coach Malone vincendo a Los Angeles 113 a 111 hanno eliminato i Lakers e si sono qualificati per la loro prima finale in assoluto in NBA. Mattatore naturalmente il serbo Jokic, che sta giocando in modo divino. Straordinario è stato in questa stagione anche LeBron James, che dopo l'eliminazione ha fatto capire che potrebbe anche decidere di lasciare il basket: "Devo riflettere sul mio futuro".

Le finale di Conference hanno contrapposto le due grandi storiche: Lakers e Celtics a Denver e Miami. In molti speravano nel revival, nel trionfo dell'effetto nostalgia con la finale tra Boston e Los Angeles. Ma non dovrebbe andare affatto in questo modo. Boston è sotto 3-0 con Miami, i Lakers invece hanno perso tutte e quattro le sfide con i Nuggets.

Un dominio totale per Denver che è riuscita a vincere nonostante un superbo LeBron James che anche in gara 4 ha mostrato tutto il suo enorme talento, mettendo a referto 40 punti oltre a 10 rimbalzi e 9 assist. Una prestazione da urlo, l'ultima di questa stagione ma forse addirittura della sua carriera.

Immagine

Il Re è stanco. Forse più mentalmente che fisicamente, nonostante le 38 primavere (è nato a dicembre 1984). Dopo l'ultima Lakers-Nuggets si è presentato in conferenza stampa e ha parlato, sorprendentemente, dell'ipotesi ritiro dicendo: "Ho molto su cui pensare, a livello personale sulla possibilità di proseguire con il basket, devo riflettere a fondo".

Dopo quelle parole è arrivata una domanda precisa: "Potresti quindi ritirarti?", la risposta di LeBron è stata: "Devo capire se voglio continuare a giocare". Una vera sorpresa. Perché non molto tempo fa il fenomenale cestista disse che avrebbe voluto vivere una stagione con il figlio Bronny, che però tra un anno e mezzo sbarcherà in NBA. Ma oltre a questo c'è un contratto valido ancora due anni (a 97 milioni di dollari).

Immagine

Negli Stati Uniti, per ora, impazzano le ipotesi. Si parla anche di un possibile stop di un anno per poi tornare in pista, in tandem con Bronny. Ipotesi che sarebbe avvalorata da queste ultime parole: "Rifletterò sulla mia carriera quando avrò fatto tutto quello che dovevo ma non lo so. L'aver saltato tante gare per infortunio non mi piace, l'unica cosa che mi interessa davvero è essere a disposizione dei miei compagni". 

Che tradotto potrebbe far pensare a un piano preciso, ma anche molto ambizioso: pausa, praticamente un anno sabbatico, un recupero fisico totale e poi il gran ritorno per un finale da ricordare, anche in coppia con il figlio.

7 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views