Pazienza. Speranza. Attesa. Dopo la seconda operazione subita al cervello le condizioni di Alex Zanardi restano gravi ma stabili. Le ultime notizie di oggi fanno riferimento a quanto indicato nel recente bollettino medico: il quadro clinico è stazionario nella sua complessità, il timore che il danno neurologico possa avere serie conseguenze è angosciante. "Aveva tutte le ossa della faccia rotte", spiegò il professor Olivieri parlando del trauma riportato dall'ex pilota di Formula Uno. Per studiarne l'evoluzione occorrerà attendere il risveglio del paziente ancora sedato. Il motivo? Lasciar "riposare il cervello" dopo l'ennesimo intervento chirurgico e poi fare le opportune valutazioni.

Zanardi è ancora in coma farmacologico, accanto a lui nel reparto di Terapia Intensiva dell'Ospedale "Le Scotte" di Siena ci sono le persone a lui più care. La moglie, Daniela, che non lo ha lasciato solo un minuto e il figlio, Niccolò, che nei giorni scorsi ha commosso l'Italia per i post dedicati al padre. La direzione della struttura sanitaria, d'accordo con la famiglia, ha sospeso ogni report in attesa di ulteriori novità.

L'incidente sulla Statale della Val d'Orcia nel quale il campione bolognese, 53enne, è rimasto coinvolto è stato terribile. Una volta ricostruita la dinamica del violento impatto contro un camion che transitava nella direzione opposta, le indagini degli inquirenti si sono concentrate su altri aspetti, dall'esame del manto stradale (nell'ipotesi Zanardi abbia perso il controllo della handbike a causa di una buca o un avvallamento sulla carreggiata) fino alla perizia tecnica sulla funzionalità meccanica del veicolo a bordo del quale si trovava. Nulla è escluso, nemmeno che la tragedia sia avvenuta molto più semplicemente per un banale, quando drammatico, errore umano.

Le ultime notizie sulle condizioni di Zanardi si accompagnano alla speranza che possa riprendersi. Tifosi e appassionati hanno esposto striscioni nei pressi dell'ospedale. Una delle testimonianze di affetto più recenti è quella della Ferrari, che nel prossimo week-end sarà in pista per la prima tappa del Mondiale. Le auto del Cavallino si presenteranno sul circuito in Austria con una livrea speciale: la scritta "Forza Alex" comparirà sulle macchine di Leclerc e di Vettel.