Manuel Lombardo ha vinto la medaglia d'argento nella categoria fino a 66 chilogrammi ai Campionati Mondiali di Budapest e grazie a questo splendido risultato ha guadagnato anche il pass per le Olimpiadi di Tokyo della prossima estate. Lombardo aveva dovuto vincere molti incontri per giungere in finale (ben quattro), poi è stato sconfitto dal giapponese Joshiro Maruyama, il campione in carica. Il judoka raggiunge Odette Giuffrida che è stata la prima rappresentante di questo sport a ottenere il pass per i Giochi. A Tokyo l'Italia per il momento ha già ben 315 atleti iscritti (154 donne, 161 uomini) che saranno impegnati in 30 discipline differenti.

Il cammino nella categoria fino a 66 kg di Lombardo ai Mondiali di Budapest

Il judoka del gruppo sportivo dell'Esercito ha iniziato il suo percorso battendo per wazari il tedesco Sebastian Seidl, numero 31 della classifica, poi ancora per wazari ha battuto il cubano Orlando Polanco, numero 36. Ai quarti Lombardo se l'è vista con un avversario di livello superiore Yakub Shamilov, russo 15esimo al mondo, successivamente ha sconfitto il numero 23 del Ranking e cioè il kazako Yeldos Zhumanakov, anche lui ko per wazari. In finale però ha vinto per wazari il nipponico Yoshiro Maruyama.

Quella conquistata da Lombardo è la prima medaglia per l'Italia in questa edizione dei Mondiali di Budapest ed è la prima medaglia per Lombardo che avrà l'opportunità di concorrere ancora per una medaglia pesante alle Olimpiadi tra meno di due mesi. Resta un tabù la medaglia d'oro in un Mondiale di judo, ko quattro anni fa nell'ultima finale prima di oggi Marconcini. L'ultimo oro nel judo è datato 1991, vinsero sia Emanuela Pierantozzi che Alessandra Giungi.