957 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Jake Paul provoca pesantemente Mike Tyson nel faccia a faccia: la reazione non era prevedibile

Jake Paul e Mike Tyson si sono ritrovati faccia a faccia in conferenza e non sono mancati i momenti di tensione. Grandi provocazioni da parte dell’ex youtuber, con Iron Mike che non si è scomposto.
A cura di Marco Beltrami
957 CONDIVISIONI
Immagine

Mike Tyson e Jake Paul si sono ritrovati faccia a faccia. Il ring per ora può attendere con i due pesi massimi che si sono affrontati in una delle conferenze stampa che precedono l'atteso confronto del 20 luglio. Il più giovane dei due contendenti, ha provato in tutti i modi ad irretire ed intimidire Iron Mike che ha dimostrato grande freddezza e non si è prestato ai giochetti del suo rivale.

Chiacchiere, provocazioni, video di allenamenti e dichiarazioni forti, tutto rientra nella marcia d'avvicinamento all'attesissimo appuntamento estivo che vedrà il 58enne, ex leggenda del pugilato, incrociare i guantoni con l'ex youtuber 27enne. Entrambi si stanno preparando nel migliore dei modi, con buona pace di chi sostiene che l'incontro sia una farsa, dal finale già concordato.

Quando Tyson e Paul si sono portati a pochi centimetri di distanza, Jake ha iniziato a mimare una serie di pugni in direzione del suo prossimo avversario, ripetutamente. Come se non bastasse poi ha fatto il gesto della pistola, schiacciando il grilletto, e fingendosi anche un "tagliagole". Sorprendente la reazione di Tyson, assolutamente calmo e indifferente alle provocazioni di Paul. Un atteggiamento maturo con tanto di gesto di scherno per il suo più giovane avversario che ha lasciato sul posto, voltandogli le spalle. Chissà come avrebbe reagito Mike se fosse accaduto anni fa.

E come accade in questi eventi non poteva mancare il faccia a faccia poi davanti ai microfoni e alle telecamere. I due non hanno perso occasione per stuzzicarsi, con Paul particolarmente scatenato nonostante i presenti e anche il pubblico fosse dalla parte del suo avversario. Idee chiare per il più giovane dei due boxeur: "Rispetto Mike. Ma è ora. È il mio momento adesso. Diventerò l'uomo che ha sconfitto Mike Tyson per l'ultima volta. A tempo debito, lotterò per un campionato del mondo. E ti farò rimangiare le tue stesse parole. Spero che manterrete tutti la stessa energia quando metterò KO questo vecchio".

Mike Tyson non si è minimamente scomposto, anzi ha risposto per le rime tirando in ballo i precedenti match di Jake Paul: "Non riesce nemmeno a mettere fuori combattimento Nate Diaz, che pesa 40 libbre (ovvero 18 kg, ironicamente) Come farà a mettermi KO? Non riusciva nemmeno a mettere fuori combattimento quei ragazzini. Come farà a mettermi KO? Chi ha messo fuori combattimento? Bambini piccoli. Non ha battuto un vero uomo. Dai".

E così via, con Paul che ha rincarato la dose: "Guarda, hai ragione. Ma quello che prometto alla gente è che il 20 luglio Mike verrà steso, sentirà il mio potere e io diventerò l’uomo che ha steso Tyson per l’ultima volta". Insomma l'atmosfera è calda e rischia di diventare bollente.

957 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views