13 Gennaio 2022
15:55

Il Tg5 compie trent’anni, Pier Silvio Berlusconi: “Un punto di riferimento del giornalismo italiano”

Il Tg5 compite trent’anni. Un traguardo importante per il telegiornale delle reti Mediaset, che è diventato il primo competitor delle testate della Rai e diventando un punto di riferimento dell’informazione italiana.
A cura di Ilaria Costabile

Il 13 gennaio 1992 andava in onda la prima edizione del Tg5, ben trent'anni fa Enrico Mentana divenne il direttore del primo telegiornale delle reti Mediaset, diretto competitor dei telegiornali che già da anni riempivano le reti della Tv di Stato. Sin da subito i risultati in termini di ascolti furono a dir poco soddisfacenti, e ancora oggi, come commentato anche da Pier Silvio Berlusconi, il tg "è riconosciuto come un punto di riferimento assoluto dell’informazione italiana". 

La forza del Tg5

L'amministratore delegato Mediaset, parlando di questo anniversario così importante e significativo per le reti Mediaset, ha poi aggiunto: "Trent’anni di credibilità, modernità, innovazione conquistati grazie al lavoro di tutti i giornalisti del tg, del fondatore Enrico Mentana, e alla bravura dei suoi successori Carlo Rossella e Clemente Mimun". Una redazione giovanissima che aveva l'arduo compito di contrastare un sistema già ampiamente rodato, come quello della tv di Stato, dove anche i volti dei giornalisti erano ormai diventati noti, ma una sfida che ha saputo ricompensare l'emittente con una fidelizzazione costante da parte del pubblico. L'attuale direttore, Mimun, commenta così il suo percorso:

Dirigere il Tg5 è un grande privilegio, ma anche una grossa responsabilità. Ho il dovere di continuare a fare un telegiornale completo, obiettivo, importante, che ottenga grandi ascolti. Ma abbiamo anche la volontà collettiva di rappresentare un telegiornale libero, agile, con un linguaggio moderno, in linea con quello che immaginammo 30 anni fa, quando rivoluzionammo l'informazione televisiva. Alla base dei grandi numeri del Tg5 c’è l'impegno di una redazione coesa che ha sempre lavorato in piena libertà, con l'assoluto sostegno di Mediaset. In questi 30 anni il Tg5 ha avuto solo tre direttori: Enrico Mentana, Carlo Rossella e io. La continuità è un elemento di grande forza rispetto ai tg Rai che nello stesso periodo hanno cambiato direttore ogni due o tre anni.

La prima edizione del telegiornale

A condurre la prima edizione del telegiornale di Canale 5 fu Cristina Parodi, che per anni è rimasta uno dei volti più noti della testata. Sulle pagine di Repubblica la giornalista ricorda la sua prima esperienza da "mezzobusto" e rievoca quella sensazione di essere parte integrante di qualcosa di nuovo e innovativo:

Ricordo perfettamente tutta l'emozione e l'entusiasmo. Eravamo consapevoli che stavamo iniziando un'avventura nel mondo dell'informazione che avrebbe cambiato i Tg. E così è stato. Era Il primo telegiornale della televisione privata che veniva creato per essere il diretto concorrente dell'informazione della Tv di Stato, una cosa che cambiava il volto dell'informazione. Eravamo tutti giovanissimi, guidati da Enrico Mentana che era pieno d'idee. Con il suo nuovo linguaggio, con l'immagine che ci ha dato e con la velocità con cui voleva caratterizzare questo nuovo telegiornale ha davvero dato una svolta.

60 anni Maria De Filippi, auguri di Pier Silvio Berlusconi: "Con te ho condiviso paure e sentimenti"
60 anni Maria De Filippi, auguri di Pier Silvio Berlusconi: "Con te ho condiviso paure e sentimenti"
Silvia Toffanin è pronta per Verissimo: "Senza Pier Silvio Berlusconi non sarei qui"
Silvia Toffanin è pronta per Verissimo: "Senza Pier Silvio Berlusconi non sarei qui"
Antonio Ricci su Pier Silvio Berlusconi: "Siamo su posizioni completamente opposte"
Antonio Ricci su Pier Silvio Berlusconi: "Siamo su posizioni completamente opposte"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni