7.824 CONDIVISIONI
Ballando con le Stelle 2022
13 Novembre 2022
18:51

Enrico Montesano cacciato da Ballando con le Stelle, la Rai: “Inaccettabile quanto andato in onda”

L’azienda di servizio pubblico decide di interrompere tempestivamente la partecipazione di Enrico Montesano al programma dopo le immagini in cui l’attore indossa la maglietta della Decima Mas, reparto d’assalto della Marina militare fascista.
A cura di Andrea Parrella
7.824 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ballando con le Stelle 2022

Si chiude con una nota della Rai la partecipazione di Enrico Montesano a Ballando con le Stelle. L'azienda, a poche ore dalla circolazione delle foto che vedono il concorrente prendere parte alle prove con la maglietta della Decima Mas inneggiante il periodo fascista, ha pubblicato un comunicato in cui si scusa con i telespettatori e definisce inaccettabile l'accaduto:

Quanto accaduto ieri sera a “Ballando con le stelle”, in onda su Rai1, e’ inaccettabile. Resta inammissibile che un concorrente di un programma televisivo del servizio pubblico indossi una maglietta con un motto e un simbolo che rievocano una delle pagine più’ buie della nostra storia. Chiediamo scusa a tutti i telespettatori e, in particolare, a coloro che hanno pagato e sofferto in prima persona a causa del nazifascismo a cui proprio quella simbologia fa riferimento. E’ decisione, dunque, della Rai interrompere la partecipazione di Enrico Montesano alla trasmissione del sabato sera “Ballando con le stelle”.

Selvaggia Lucarelli denuncia Enrico Montesano

La Decima Mas era il reparto d'assalto della Marina militare fascista, i cui uomini furono protagonisti di feroci delitti e operazioni contro la resistenza italiana. A denunciare Montesano è stata Selvaggia Lucarelliè stata Selvaggia Lucarelli, che questa mattina ha pubblicato gli screen del filmato andato in onda nel corso della puntata di sabato 12 novembre.

Enrico Montesano si scusa: "Profondamente amareggiato"

A pochi minuti dalla decisione della Rai arriva anche il commento dello stesso Montesano, che si scusa e prova a minimizzare: "Sono profondamente dispiaciuto e amareggiato per quanto accaduto durante le prove del programma. Sono un collezionista di maglie ho quella di Mao, dell’urss, ma non per questo ne condivido il pensiero. Non c’era in me nessuna intenzione di promuovere messaggi politici o apologia di fascismo da cui sono profondamente distante. Sono sempre stato un uomo libero e democratico. Credo nei valori della costituzione e mi scuso profondamente con chi si è sentito offeso e turbato. È stata un’ingenuità. Io col nazifascismo e tutti i totalitarismi non c’entro nulla e li disprezzo profondamente. Chiedo ancora scusa".

7.824 CONDIVISIONI
132 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni