10.340 CONDIVISIONI
7 Novembre 2022
11:12

Il Maestro Mazza: “Come vivo oggi? Della mia musica ma non sono un uomo agiato”

Come vive oggi il Maestro Gianni Mazza. Il racconto a Libero: “Non conduco una vita agiata, ma vivo della mia musica”.
10.340 CONDIVISIONI

Che fine ha fatto il Maestro Gianni Mazza? Pianista e compositore, direttore d'orchestra ma soprattutto personaggio televisivo che ha fatto la storia di oltre trent'anni di televisione. In una intervista a Libero si racconta e si diverte a ricordare il passato, gli anni d'oro: da Renzo Arbore a Corrado, da Fabrizio Frizzi a Nanni Loy fino a Michele Guardì, con cui ha fatto la storia della televisione leggera. Prima, però, fu pianista per Little Tony: "Era un ragazzo tranquillo, molto educato, rispettoso. Pensi che ha sempre pagato, di tasca propria, i contributi a tutti quanti! Quanto alle follie, ne abbiamo fatte poche: giusto le corse in macchina. Quelle, davvero, sono state un azzardo". 

La vita oggi: "Non sono agiato"

Il falso mito della ricchezza dei personaggi televisivi. Il Maestro Mazza lo smonta: "Non sono mai diventato un personaggio. Non mi è cambiato granché: è sempre stato difficile sbarcare il lunario, oggi come allora. Vivo dellamiamusica e questa è la ricchezza più grande. Però non sono agiato: sono un uomo normale»

I ricordi di Gianni Mazza

Tra i ricordi di Gianni Mazza su Little Tony quella dei "macchinoni prestanti": "Non c’era l’obbligo delle cinture di sicurezza né il limite di velocità. Ricordo che una volta Tony si ingarellò e facemmo, a tutto gas, il tratto appenninico sulla sua Ferrari California". E sull'era Berlusconi: "Ha dato una sveglia al servizio pubblico che, diversamente, sarebbe ancora al bianco e nero. La Rai era madre e padrona: un broadcaster molto serio, a tratti noioso. I canali di Berlusconi erano invece più scanzonati e giovanilistici. Era un modo nuovo di fare tv, che ha cambiato anche il costume. Non sempre in meglio, a onor del vero. Alcune logiche dell’intrattenimento sono state peggiorative".

Una delle ultime trasmissioni col Maestro Mazza nel cast
Una delle ultime trasmissioni col Maestro Mazza nel cast

La tv di ieri: "Eravamo più onesti"

I tempi cambiano, anche i conduttori. Per il Maestro Mazza: "Non siamo più onesti come prima. Abbiamo imparato a sorridere, a far finta di essere felici di vederci: baci, abbracci ma alla fine è tutto finto! Non è vero nulla. Io, Arbore e Frassica, e gli altri, eravamo amici per davvero. Non ci preoccupavamo di proporre contenuti alti: giocavamo insieme, e basta". 

10.340 CONDIVISIONI
La polemica sulla musica italiana in radio è una sciocchezza: le nostre canzoni sono già maggioranza
La polemica sulla musica italiana in radio è una sciocchezza: le nostre canzoni sono già maggioranza
"Un Sanremo senza Beppe Vessicchio non è un buon segno", quale sarà il ruolo del maestro al Festival
Morto Angelo Badalamenti, il messaggio del collega e amico David Lynch:
Morto Angelo Badalamenti, il messaggio del collega e amico David Lynch: "Oggi niente musica"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni