430 CONDIVISIONI
30 Novembre 2022
8:42

Fernanda Lessa confessa la ricaduta nell’alcol dopo il suicidio di un’amica: “Volevo farmi male”

Nella puntata de Le Iene presentano Inside dedicata alle dipendenze, Fernanda Lessa ha confessato di aver avuto una ricaduta nell’alcol dopo oltre quattro anni di sobrietà, a causa del suicidio di una cara amica: “Ho bevuto vodka, bruciava come veleno, ma in fondo volevo farmi male”.
A cura di Eleonora D'Amore
430 CONDIVISIONI

Nella puntata de Le Iene presentano Inside dedicata alle dipendenze, Fernanda Lessa ha confessato di aver avuto una ricaduta nell'alcol dopo oltre quattro anni di sobrietà, a causa del suicidio di una cara amica. Si è mostrata rabbiosa per esserci cascata di nuovo, ma ha anche tentato di spiegare cosa le è successo davvero in quel momento in cui il dolore l'ha sopraffatta fino a toglierle il fiato.

Il mio nome è Fernanda Lessa, ho 45 anni e sono un'alcolista. Sono riuscita a stare per quattro anni e tre mesi sobria. Il 5 novembre ho avuto una ricaduta. Una mia cara amica si è suicidata, è stata una tragedia, e di solito quando accadono queste cose mi chiudo nella mia stanza. Non ho potuto farlo perché avevo la festa di compleanno della mia migliore amica il giorno dopo. Quando sono entrata alla sua festa ho provato cosa significa avere un attacco di panico, mai avuto prima. Sentivo il polmone come fosse di piombo, mi mancava l'aria, non riuscivo a vedere quello che stava succedendo perché ero completamente sopraffatta dal dolore.

Ph. Luca Zocchi, marito di Fernanda Lessa
Ph. Luca Zocchi, marito di Fernanda Lessa

La ricaduta dopo 4 anni di sobrietà: "Vodka liscia, era veleno"

Il racconto continua e si addentra nello scenario più triste, quello del bar che l'ha accolta per servirle gli shot di vodka che bruciavano "come veleno" e che l'hanno sottratta alla sobrietà, schiacciandola di nuovo nello stesso incubo:

Era come fosse una valanga di neve che mi travolgeva. E se mio marito o il mio amico mi vedevano fissare il vuoto e mi chiedevano cosa avessi, mi arrabbiavo moltissimo, quella domanda non aveva alcun senso. Dovevo togliere quel peso, allora ho pensato di bere: sono andata al bar, ho chiesto una vodka liscia e in quel momento ho sentito che stavo avvelenando il mio corpo. Sentivo quel bruciore con il gusto di veleno, però un po' volevo anche farmi del male. E allora ho continuato con gli shot di vodka.

Fernanda Lessa con il marito Luca Zocchi
Fernanda Lessa con il marito Luca Zocchi

L'aiuto fondamentale del marito Luca Zocchi

Fernanda Lessa aveva raccontato com'era stato liberatorio e rigenerante uscire fuori dalle dipendenze e soprattutto com'era riuscita a farlo: "Da sola ho smesso la cocaina e la dipendenza dal fumo, per tutto il resto ci si può rivolgere al SERT se non si hanno i soldi o a medici professionisti, non essere codardi nel chiedere aiuto e ammettere di essere malati. Per l'alcol sono andata in terapia, dalla psichiatra, ho fatto psicanalisi e mi sono ricoverata in clinica: Meditazione e yoga da quando avevo 18 anni, ma in realtà al mio fianco ci sono state due dottoresse nel percorso di recupero, che è durato ben cinque anni. Anche mio marito (Luca Zocchi, ndr) è stato fondamentale per uscirne".

Il ruolo delle figlie nella sua dipendenza dall'alcol

Fernanda Lessa è stata la compagna di Davide Dileo, conosciuto come Boosta, il tastierista del gruppo musicale Subsonica. Con lui ha generato due figlie: Lua Clara, nata il 18 ottobre del 2007 e Ira Marie, nata il 14 agosto del 2008. Ed è con loro che concluse il racconto di una rehab che aveva coinvolto attivamente le bambine, che da quel periodo sarebbe cambiate per sempre rispetto al tema dipendenze, soprattutto dall'alcol:

Non ho mai nascosto i miei problemi di dipendenza alle mie figlie. Loro hanno visto quanto ho sofferto per smettere, quanto sono migliorata come persona da quando ho smesso, e in questo modo ho creato una specie di trauma nelle mie figlie, a tal punto che hanno terrore dell'alcol.

430 CONDIVISIONI
Gemma Galgani:
Gemma Galgani: "Da ragazza volevo diventare suora, fu mio padre a farmi cambiare idea"
Tiziana Rocca, amica di Gina Lollobrigida:
Tiziana Rocca, amica di Gina Lollobrigida: "Il testamento non sorprende, sapeva quello che voleva"
Luca Onestini contro Nikita Pelizon:
Luca Onestini contro Nikita Pelizon: "Fa la vittima, dice cavolate per farmi passare male"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni