Conflitto in Ucraina
1 Marzo 2022
10:18

Bloccata l’uscita di The Batman in Russia, i film sospesi per solidarietà all’Ucraina

La Warner Bros segue l’esempio di Sony Pictures e Disney e sospende l’uscita nelle sale di The Batman in Russia prevista per il 3 marzo, dopo l’invasione in Ucraina.
A cura di Gaia Martino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Gli studi cinematografici ma non solo, anche la FIFA e gli Eurovision 2022, chiudono i rapporti con la Russia. Le ultime notizie riguardano la Warner Bros che ha ritirato dal suo calendario la data di uscita del nuovo film, The Batman, in Russia. La decisione arriva in seguito all'invasione in Ucraina e segue la mossa della Disney che ha deciso di sospendere le uscite nel Paese. Diversi film di successo saranno presto disponibili in tutto il mondo, eccetto che in Russia.

L'annuncio della Warner Bros

Con una nota pubblicata da The Guardian, la Warner Bros ha annunciato la sospensione dell'uscita di The Batman in Russia.

Alla luce della crisi umanitaria in Ucraina, WarnerMedia ha sospeso l'uscita del suo film The Batman in Russia. Continueremo a monitorare la situazione mentre si evolve. Speriamo in una soluzione rapida e pacifica a questa tragedia.

Oltre la pellicola in uscita con Robert Pattinson, i film della Warner Bros che erano pronti a entrare nelle sale russe erano I segreti di Silente e la DC League of Super Pets. Data l'azione militare in corso in Ucraina, anche la Disney e la Sony Pictures hanno deciso di sospendere le uscite dei film nelle sale russe.

I film in uscita sospesi in Russia

Oltre al già citato The Batman, sono molti i film in uscita che sono stati sospesi in Russia per via della guerra in Ucraina. La Disney ha vietato l'uscita di Turinng Red, un film per grandi e piccini, mentre la Sony Pictures Morbius, scrive The Guardian. I film della Warner Bros bloccati nello stato russo includono anche Animali fantastici 3: i Segreti di Silente e la DC League of Super Pets. 

Morbius
Morbius

"Data l'azione militare in corso in Ucraina e la conseguente incertezza e la crisi umanitaria che si sta verificando in quella regione, sospenderemo le nostre uscite nelle sale in Russia, inclusa l'imminente uscita di Morbius" – ha annunciato un portavoce della Sony Pictures Entertainment a The Hollywood Reporter – "I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che sono stati colpiti e speriamo che questa crisi si risolva rapidamente".

2280 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni