200 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Festival di Sanremo 2024

Il testo e il significato di Notte prima degli esami, la canzone di Antonello Venditti

Notte prima degli esami, storico successo di Antonello Venditti del 1984, ritornerà protagonista al Festival di Sanremo 2024, interpretata da Gazzelle e Fulminacci. Qui il testo e il significato della canzone.
A cura di Vincenzo Nasto
200 CONDIVISIONI
Antonello Venditti, Sanremo 2024
Antonello Venditti, Sanremo 2024
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Notte prima degli esami, uno dei brani più indimenticabili della discografia di Antonello Venditti, ritorna protagonista al Festival di Sanremo 2024. A 40 anni dalla sua pubblicazione, avvenuta nel 1984, Gazzelle ha deciso di portarla sul palco, insieme al cantautore romano Fulminacci, durante la quarta serata del Festival, quella delle cover. Qui il testo e il significato di Notte prima degli esami.

Il testo di Notte prima degli esami

Io mi ricordo, quattro ragazzi con la chitarra
E un pianoforte sulla spalla
Come pini di Roma, la vita non li spezza
Questa notte è ancora nostra
Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati?

Le bombe delle sei non fanno male,
È solo il giorno che muore, è solo il giorno che muore

Gli esami sono vicini
E tu sei troppo lontana dalla mia stanza
Tuo padre sembra Dante e tuo fratello Ariosto
Stasera al solito posto, la luna sembra strana
Sarà che non ti vedo da una settimana

Maturità, t'avessi preso prima
Le mie mani sul tuo seno
È fitto il tuo mistero
Il tuo peccato è originale come i tuoi calzoni americani
Non fermare ti prego le mie mani
Sulle tue cosce tese chiuse come le chiese
Quando ti vuoi confessare

Notte prima degli esami, notte di polizia
Certo qualcuno te lo sei portato via
Notte di mamma e di papà col biberon in mano
Notte di nonno alla finestra
Ma questa notte è ancora nostra

Notte di giovani attori, di pizze fredde e di calzoni
Notte di sogni, di coppe e di campioni
Notte di lacrime e preghiere

La matematica non sarà mai il mio mestiere
E gli aerei volano in alto tra New York e Mosca
Ma questa notte è ancora nostra
Claudia non tremare
Non ti posso far male
Se l'amore è amore

Si accendono le luci qui sul palco
Ma quanti amici intorno
Mi viene voglia di cantare
Forse cambiati, certo un po' diversi
Ma con la voglia ancora di cambiare
Se l'amore è amore, se l'amore è amore
Se l'amore è amore, se l'amore è amore
Se l'amore è amore

Il significato, la canzone di Antonello Venditti

Notte prima degli esami, intramontabile capolavoro del 1984 di Antonello Venditti, racconta l'estate romana della sua maturità, negli anni '60. I due filoni narrativi includono la pressione e l'insicurezza per la prima prova dell'esame di maturità, ma soprattutto l'apparizione di Claudia, la donna di cui si innamora. Dal "padre di lei che sembra Dante e il fratello Ariosto" alle "bombe delle sei che fanno male", l'attesa per la prima prova è superata dalla voglia di incontrare Claudia, in un mondo in movimento in cui "la matematica non sarà mai il mio mestiere e gli aerei volano in alto tra New York e Mosca, ma questa notte è ancora nostra".

Dai "quattro ragazzi" a Claudia: i ricordi della vigilia della Maturità

Notte prima degli esami è una delle hit di Antonello Venditti datata 1984 e racconta di una estate romana, vissuta probabilmente dallo stesso cantautore qualche anno prima, intorno alla fine degli anni Sessanta, quando avrebbe dovuto svolgere l'esame di Maturità al liceo classico Giulio Cesare di Corso Trieste, nell'omonimo quartiere capitolino. All'inizio del brano si fa riferimento a "quattro ragazzi" con i quali Venditti comincia a muovere i primi passi nel mondo della musica. Non è difficile pensare che si tratti di Ernesto Bassignano, Giorgio Lo Cascio e Francesco De Gregori, che erano soliti incontrarsi nel loro locale preferito, Folkstudio, quando sognare non era difficile perché "come pini di Roma, la vita non li spezza, questa notte è ancora nostra". Poi, dopo il riferimento alle "bombe delle sei che non fanno male", da intendersi in relazione alla situazione politica e ai movimenti studenteschi dell'epoca oppure semplicemente ai cornetti che i ragazzi mangiano prima di tornare a casa alle prime luci dell'alba, Venditti passa raccontare l'amore per Claudia, e dell'incontro con lei la notte prima degli esami.

200 CONDIVISIONI
760 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views