Un sondaggio condotto da Winpoll per Scenari politici evidenzia da un lato la scarsa fiducia degli italiani nel governo e dall’altra, però, sottolinea il boom della Lega, che si avvicina al 36%. Per quanto riguarda la fiducia nel governo, dice di averne “molta” solo il 21% degli intervistati. Da notare che sono in pochi ad avere molta fiducia anche tra gli elettori di 5 Stelle (il 34%) e Lega (24%). Sostiene di avere “abbastanza” fiducia nell’esecutivo il 26%. Poca fiducia, invece, da parte del 31% degli intervistati: dato alto anche tra gli elettori della Lega (26%), oltre che tra quelli di Forza Italia (45%). Non ha “per nulla” fiducia nel governo Conte, invece, il 22% degli elettori, tra cui anche il 2% dei leghisti, il 5% dei Cinque Stelle e il 52% del Pd. In totale, quindi, esprime un giudizio negativo (poca o per nulla fiducia) il 53% del campione.

Agli intervistati si chiede anche se il governo guidato da Giuseppe Conte durerà ancora a lungo: per il 4% del campione cadrà prima delle elezioni europee del 26 maggio. Per il 21%, invece, non arriverà a varare la nuova legge di Bilancio a fine anno. Il 39% degli intervistati prevede una durata al massimo di un altro anno per l’esecutivo, mentre il 36% degli elettori pensa che il governo potrà arrivare fino alla fine del mandato.

Le intenzioni di voto: vola la Lega

La stessa rilevazione prende in considerazione anche le intenzioni di voto. Nessun dubbio sul primato della Lega, con un vantaggio sempre più netto sugli inseguitori. Il Carroccio, guidato da Matteo Salvini, è ora al 35,7%. Molto staccato troviamo al secondo posto il Partito Democratico, del neo-segretario Nicola Zingaretti, con il 20,9%. I dem sorpassano il Movimento 5 Stelle, ora al 20,5%, a conferma del difficile periodo per il partito guidato da Luigi Di Maio. Poi troviamo Forza Italia al 9,5% e, sempre nel centrodestra, Fratelli d’Italia si attesta al 4,3%. Passando al centrosinistra, invece, vengono rilevati solamente +Europa (al 2,8%) e Potere al popolo (all’1,4%).