641 CONDIVISIONI
7 Luglio 2018
15:39

I medici le diagnosticarono una psioriasi, anni dopo scopre di avere un cancro alla pelle

Le avevano inizialmente diagnosticato una psioriasi, ma anni dopo Margaret Murphy ha scoperto di avere un cancro alla pelle, dovuto a una scorretta esposizione solare: “Una volta che ti abbronzi, pensi di poter abbassare il fatto di protezione ma dovresti invece sempre proteggere la pelle il più possibile. Qualsiasi crema solare al di sotto di SPF 30 è inutile, specialmente se sei in vacanza e stai sdraiato tutto il giorno sotto il sole. Più l’abbronzatura è scura, più la pelle è danneggiata”, racconta,
A cura di C. M.
641 CONDIVISIONI

Adorava stendersi al sole per abbronzarsi e una volta "nera" tendeva a non utilizzare più la protezione, convinta del fatto che fose inutile schermare ulteriormente la pelle. Improvvisamente, però, sulla pelle di Margaret Murphy, originaria di Dublino, hanno iniziato a comparire delle strane lesioni che inizialmente sono state scambiate per psioriasi ma in realtà erano delle cellule pre-cancerose che segnalavano l'avanzare di un tumore alla pelle."Sette anni prima che mi diagnosticassero, un dermatologo mi disse che si trattava di psioriasi. Le lesioni però iniziarono via via a diventare vesciche e formicolavano tutto il tempo", racconto Margaret. La donna aspettò però due anni prima di sottoporsi a un nuovo controllo e solo allora le venne diagnosticata la presenza di cellule pre-cancerose sulla pelle.

"Mi piaceva prendere il sole e mia madre aveva subito lo stesso problema. Sapevo che potevo essere curata e sapevo anche che le cellule potevano essere ‘congelate' ma proprio a causa della mia storia i medici hanno iniziato a sospettare potessero esserci altre lesioni non ancora manifeste e così hanno proceduto a effettuare trattamenti più invasivi, su tutto il corpo". Margaret ha raccontato tutte le sue vicissitudini attraverso il suo blog personale, Mags Murphy's Journey e ora collabora con la Irish cancer society e spiega alle persone come esporsi al sole correttamente per evitare l'insorgere di questo tipo di patologie.

"Una volta che ti abbronzi, pensi di poter abbassare il fatto di protezione ma dovresti invece sempre proteggere la pelle il più possibile. Qualsiasi crema solare al di sotto di SPF 30 è inutile, specialmente se sei in vacanza e stai sdraiato tutto il giorno sotto il sole. Più l'abbronzatura è scura, più la pelle è danneggiata", spiega Margaret.

641 CONDIVISIONI
L’ultimo desiderio del piccolo Parker, nuota coi delfini e muore di cancro a 12 anni
L’ultimo desiderio del piccolo Parker, nuota coi delfini e muore di cancro a 12 anni
Morsa da una zecca nel 1989, per 30 anni pensa di avere l’Alzheimer: "Ero affetta da Lyme"
Morsa da una zecca nel 1989, per 30 anni pensa di avere l’Alzheimer: "Ero affetta da Lyme"
762 di Videonews
L'emozionante abbraccio di Cristina alla sua bimba dopo due anni: la mamma aveva partorito in coma
L'emozionante abbraccio di Cristina alla sua bimba dopo due anni: la mamma aveva partorito in coma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni