Elizabeth Haway, 42 anni.
in foto: Elizabeth Haway, 42 anni.

Ha abusato di una bambina di soli 5 anni, con la quale c'è un rapporto di parentela ma gli inquirenti non hanno precisato se sia o meno la figlia, ha filmato quella scena e ha inviato quelle immagini ad un amico. È finita nei guai Elizabeth Haway, mamma di 42 anni, di Princeton, nella Virginia dell'Ovest, negli Stati Uniti. La donna ha ammesso di aver violentato la piccola in un rapporto incestuoso, facendo sesso con lei in una vasca da bagno e filmandosi per poi mandare su Facebook i contenuti pedopornografici a un conoscente. La scorsa settimana ne è stata chiesta la condanna a 300 anni di carcere. La sentenza definitiva è attesa per il prossimo 28 febbraio, come riferisce il quotidiano inglese Metro.

La donna era stata scoperta la scorsa primavera dalla polizia, che aveva intercettato in rete i filmati in questione. L'ufficio dello sceriffo della Contea di Mercer ha iniziato a indagare su Haway ad aprile dopo aver ottenuto il filmato di un pedofilo che abusava sessualmente di una ragazza, che secondo i loro calcoli sarebbe stata di età compresa tra i cinque e i sei anni. In totale sarebbe tre i video in rete girati dalla mamma con la sua vittima. A incastrare la 42enne e farla identificare sono stati i tatuaggi che si vedono nelle immagini. La piccola è stata presa in carico dai servizi sociali, come ha riferito il Bluefield Daily Telegraph.