Momenti di paura durante la recita di Natale in una chiesa toscana in provincia di Siena quando improvvisamente diversi bambini e adulti presenti alla rappresentazione natalizia  hanno accusato malesseri come difficoltà respiratorie e bruciore agli occhi ed è scattato l'allarme. È accaduto domenica mattina nella parrocchia di San Salvatore a Castellina in Chianti  dove è subito intervenuto il personale sanitario del 118 con diverse ambulanze e successivamente una squadra di vigili del fuoco. In ospedale sono finiti così otto minori e quattro adulti, alcuni portati via in ambulanza, altri  accompagnati al pronto soccorso dell'ospedale delle Scotte di Siena con mezzi propri.

Fortunatamente, dopo le verifiche del caso, nessuno è stato giudicato grave e tutti sono stati dimessi nel giro di alcune ore. Alcuni piccoli, in via precauzionale,  sono stai tenuti in osservazione pediatrica ma anche per loro nessuna conseguenza seria. Intanto sul caso indagano i vigili del fuoco che hanno effettuato accertamenti per valutare se le cause dell'incidente possano essere ricondotte ad un cattivo funzionamento dell'impianto di riscaldamento. I pompieri accorsi sul posto dopo i malori infatti hanno riscontrato una elevata presenza di monossido di carbonio negli ambienti della chiesa. In pratica, da una prima ipotesi dei vigili del fuoco del comando di Siena, si sospetta che un guasto all'impianto termico abbia provocato la fuoriuscita di monossido di carbonio.