"Hanno messo un vassoio con casse d'acqua sopra la tazza per non fare uscire i topi". Sembra un racconto dell'orrore, e invece è la voce di un vigile del fuoco che descrive le condizioni in cui versa la mensa del Distaccamento Roma Tuscolano II. Il video, inviato a Fanpage.it, è stato girato giovedì 29 aprile alle 19.30, prima che arrivasse la cuoca che aveva il turno serale. Quello che mostrano le immagini è inequivocabile: sporcizia ovunque, cacche di topo, trappole messe ovunque e ratti morti sul pavimento. Una condizione, denuncia il sindacato Usb, cui la mensa – che dicono essere stata anche ieri regolarmente aperta – versa da tempo. "Ci sono problemi pregressi, Tuscolano II è stata chiusa già tre volte per l'invasione di topi – ha dichiarato Gianluca Nettuno, del coordinamento provinciale Roma – Sono anni che ci sono queste condizioni, la mensa non dovrebbe versare in quello stato". "Chissà quant'è che giravano questi topi, ci sono tavolette messe dappertutto – continua il pompiere nel video – Guardate in che condizioni siamo".

Saporito (Usb): "Risultato di chi vuole risparmiare"

Costantino Saporito, coordinatore nazionale Usb dei pompieri, ha parlato di condizioni della mensa ‘degradanti. Topi, blatte sono ormai i veri padroni. Ma questo è il risultato di chi cerca di risparmiare e quindi non si fanno mai le igienizzazioni corrette. Ma il degrado non è soltanto igienico, il Tuscolano II è la punta di un iceberg che parte già dalla mensa alle Scuole Centrali Antincendi di Capannelle dove è stato trovato di tutto. Batteri, carne che per tagliarla ci voleva la motosega. La realtà è che da noi, al Tuscolano, o mangi riso in bianco duro come il mattone oppure ti porti il classico panino da casa. Mi chiedo come fanno i topi a resistere e a non protestare".