487 CONDIVISIONI
L'omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro
13 Aprile 2022
8:11

Tentata estorsione e spaccio: condannati i fratelli Bianchi, accusati dell’omicidio Willy Monteiro

I fratelli Bianchi, già imputati per l’omicidio di Willy Monteiro, sono stati condannati anche in Appello dal Tribunale di Roma per tentata estorsione e spaccio.
A cura di Beatrice Tominic
487 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro

Tentata estorsione e spaccio sono costati ai fratelli Marco e Gabriele Bianchi la condanna anche in Appello. La sentenza, emessa nella giornata di lunedì 11 aprile dal Tribunale di Roma, però, ha ridotto la pena ai due fratelli di Artena, comune a sud est di Roma, già imputati per l'omicidio di Willy Monteiro.

Per loro, a seguito delle indagini per tentata estorsione e spaccio, la magistratura lo scorso anno aveva previsto cinque anni e quattro mesi di reclusione che, a seguito del ricorso, la Corte d'Appello di Roma ha diminuito a quattro anni e sei mesi.

Come si legge in un articolo de il Messaggero, però, il legale che difende entrambi i fratelli, Massimiliano Pica, si è detto non soddisfatto della decisione: "Appena avrò letto le motivazioni – ha dichiarato – se sarà il caso, farò ricorso in Cassazione."

Le indagini sulla tentata estorsione e spaccio

Le indagini a carico dei fratelli Bianchi al centro di questo processo sono la gestione della droga e il tentativo di recupero illegale di crediti, avvenuto con minacce e percosse nella zona di Velletri. Nel corso delle indagini, infatti, i carabinieri hanno documentato il pestaggio di un ragazzo e di suo padre, originari di Lariano, a causa di un debito di droga. L'ordine di arresto, per questa vicenda, è scattato nel dicembre 2020, quando i fratelli Bianchi erano già in carcere per la morte di Monteiro.

Le altre persone coinvolte

A seguito di quelle stesse indagini, sono risultate coinvolte nei fatti anche altre quattro persone. Fra loro un ragazzo di Artena all'epoca 19enne condannato ai domiciliari per due anni e quattro mesi per il quale, però, lo stesso avvocato Pica è riuscito ad ottenere lunedì un concordato a un anno e sette mesi, grazie al quale adesso il ragazzo è tornato in libertà. Nello stesso processo era implicato anche un cinquantenne di Velletri, arrestato nel 2020 e condannato lo scorso anno per spaccio a sei anni e otto mesi, ma anche a lui la Corte d'Appello ha ridotto la pena a tre anni e dieci mesi.

I fratelli Bianchi e l'omicidio Monteiro

Oltre a quella che li ha visti condannati lunedì, i fratelli Marco e Gabriele Bianchi sono imputati per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, il 21enne ucciso nella notte fra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro. Il processo per la morte del ragazzo, originario di Palliano, riprenderà nel mese di maggio, dopo due mesi di stop a causa del Covid.

487 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni