Ha iniziato a molestare una donna, palpeggiandola e cercando di costringerla a un rapporto sessuale. Quando lei lo ha respinto, le ha dato un pugno in faccia, spaccandole il naso. Poi è andato al bar, come se niente fosse. Già completamente ubriaco, ha continuato a bere. I carabinieri di Piedimonte San Germano lo hanno rintracciato in un bar del centro: a segnalare la sua presenza lì, alcuni passanti che hanno assistito al tentato stupro in strada. I militari hanno arrestato l'uomo e lo hanno portato in carcere. La donna è stata invece portata in ospedale, dove è stata curata dai medici. È stata dimessa con venti giorni di prognosi.

Porta a spasso il cane e viene aggredita: arrestato 25enne

Si tratta dell'ennesimo tentativo di stupro a danni di donne, che vengono aggredite in strada da uomini violenti che provano ad abusarle sessualmente. Quando queste si ribellano, vengono picchiate: comportamenti che non hanno nulla a che fare col desiderio sessuale, ma solo col senso di possesso. Le donne vengono viste come una proprietà, non come soggetti autodeterminati. Un altro tentativo di violenza è avvenuto questa mattina al Quartiere Africano, a Roma. Una donna era uscita a passeggio con il cane quando è stata aggredita da un ragazzo di 25 anni, che l'ha costretta contro una recinzione. Ha iniziato a palpeggiarla nelle zone intime, lasciandola inizialmente sconvolta e incapace di reagire. Dopo qualche secondo ha iniziato a urlare con tutto il fiato che aveva in corpo, costringendolo alla fuga. Il 25enne, già noto per reati di questo tipo, è stato arrestato e portato in carcere con l'accusa di violenza sessuale. La donna, nonostante lo shock psicologico per la violenza subita, non ha riportato ferite gravi.