Momenti di paura per i genitori di un bambino nel parco dell'Ex Snia a Roma. La segnalazione al Numero Unico delle Emergenze 112 è arrivata nel pomeriggio di ieri, mercoledì 25 novembre e sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato. Un episodio che fortunatamente non ha avuto risvolti drammatici. Secondo le testimonianze raccolte dai poliziotti erano circa le ore 16.20 e la famiglia si trovava all'interno dell'area verde quando, in un momento di distrazione dei genitori, il bambino, come appreso da Fanpage.it da alcune persone che erano presenti, sarebbe scomparso dai loro occhi, per poi ricomparire poco dopo. Sono stati attimi di concitazione, che hanno visto immediatamente mobilitarsi le mamme al momento presenti nel parco.

L'uomo avrebbe tentato un approccio sessuale

Il piccolo è ricomparso poco dopo ma, secondo quanto appreso, non avrebbe con chiarezza saputo spiegare cosa gli fosse accaduto. Accanto a lui c'era un uomo, che alla vista degli adulti si è allontanato di corsa, facendo perdere le proprie tracce. Questa persona lo avrebbe adescato, allontanadolo dalla madre, per cercare un approccio sessuale e portarlo via, ma fortunatamente non ci è riuscito. Particolarmente scossi i genitori, che hanno denunciato l'accaduto. Raccolte le informazioni dai presenti e ricostruita la dinamica di quanto successo, sul caso indagano gli agenti della Polizia di Stato, che stanno cercando di risalire all'identità della persona interessata. I poliziotti verificheranno se nell'area a ridosso del parco siano presenti eventuali telecamere di sorveglianaza, che possano aver immortalato il passaggio dell'uomo mentre si allontanava.