Oggi in piazza a Roma sovranisti, negazionisti, complottisti e no mask. Due le manifestazioni: alle 10, a Bocca della Verità, si troveranno Forza Nuova e Gilet Arancioni. "Per una costituente repubblicana, invitiamo sabato 10 ottobre, dalle ore 10, a Roma, tutte le componenti sociali, produttive e territoriali a sostenere la nascita del Governo di Liberazione Nazionale – scrive Giuliano Castellino – Governo rivoluzionario, provvisorio e di transizione verso una nuova Repubblica del lavoro e della solidarietà nazionale. La costituente come primo atto dichiara illegittimo questo sistema politico al soldo di questa dittatura sanitaria, finanziaria, giudiziaria e mass-mediatica". Contro la ‘dittatura sanitaria' scenderanno in piazza anche i Gilet Arancioni del generale Pappalardo. "Il movimento dei gilet arancioni parteciperà alla manifestazione con una folta delegazione – ha dichiarato Pappalardo all'Adnkronos – Conte continua a varare dpcm che ci conducono in uno stato di dittatura sanitaria e tecnocratica, l'opposizione di Salvini e della Meloni è inconsistente da questo punto di vista e i cittadini ci chiedono di reagire".

La Marcia per la liberazione in piazza San Giovanni

Alle 14, in piazza San Giovanni, ci sarà invece la ‘Marcia per la Liberazione‘. Gli organizzatori della manifestazione ci tengono a precisare che non hanno nulla a che vedere con la protesta delle 10 a Bocca della Verità organizzata da neofascisti e negazionisti. "È falso che siamo ‘negazionisti', dato che non neghiamo affatto l’esistenza del virus, mentre ne denunciamo invece il suo utilizzo politico, a partire da quello ‘stato d’emergenza' che si vorrebbe prorogare all'infinito, anche per mettere in secondo piano l’emergenza sociale provocata dalle scelte del governo. Ed è proprio di questa emergenza – dalla disoccupazione alla perdita del reddito; dalla crescita della povertà, alle prospettive buie della piccola impresa, fino al dramma in cui è stata gettata la scuola – che parleremo". Insieme a loro, anche il sindacato di Polizia Locale UGL (una sessantina di iscritti), Sara Cunial, ex deputata M5s ora appartenente al Gruppo Misto e nota per le idee no vax, e il filosofo Diego Fusaro.

Gabrielle: "Manifestazioni sciolte se senza mascherine"

Il capo della Polizia Franco Gabrielli ha inviato una circolare a tutti i prefetti precisando che tutte le manifestazioni pubbliche devono svolgersi solo in ‘forma statica' e a condizione che vengano rispettate le norme anti-covid. In caso contrario, le forze dell'ordine procederanno con sanzioni e con lo scioglimento. Non sarà quindi possibile per i partecipanti alle manifestazioni di oggi stare senza mascherina e assembrati. Bisognerà vedere, visto che molti di loro negano persino l'esistenza del virus, se davvero non indosseranno i dispositivi di protezione individuale.