Attimi di panico in un'abitazione alla periferia di Roma. Un uomo ha sorpreso dei rapinatori all'interno della sua casa ed è stato preso a martellate in testa nella colluttazione. L'aggressione è avvenuta in un'abitazione bifamiliare a Fidene: obiettivo dei ladri era una cassaforte che all'interno aveva circa 30mila euro di gioielli. Ed è proprio la cassaforte che è stata smurata e portata via dai rapinatori, che al momento non sono stati ancora identificati dalle forze dell'ordine.

La rapina è avvenuta intorno alle 21, quando i proprietari erano in casa. Forse i ladri non si erano accorti della loro presenza, o forse credevano che sarebbero passati inosservati. In ogni caso, sembra che sapessero perfettamente dove andare e dove cercare. Tanto che si sono diretti senza indugi nel punto in cui c'era la cassaforte, per portarla via. Non è escluso che i ladri non abbiano seguito e tenuto d'occhio varie volte la casa prima di entrare in azione. Qualcosa però nel loro piano è andato storto, perché i proprietari hanno sentito dei rumori e sono andati a controllare.

Nel dirigersi verso il punto dell'abitazione da dove provenivano i rumori, i proprietari si sono imbattuti nei rapinatori. Ne è nata una colluttazione, e i ladri per fuggire hanno colpito alla testa l'uomo con una martellata in testa, poi si sono dati alla fuga. Immediatamente soccorso, l'uomo è stato portato in ospedale in codice giallo. La ferita non si è rivelata fortunatamente grave, e se la caverà con qualche giorno di prognosi. Sulla vicenda indaga la polizia, i tre rapinatori non sono stati ancora individuati dalla polizia, che indaga sulla rapina.