51 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Smart investe nonno e nipote a piazza Bologna, sono gravi: 78enne in pericolo di vita

Nonno e nipote sono stati investiti nel pomeriggio di ieri in zona piazza Bologna. L’uomo, un 78enne di professione medico, rischia la vita.
A cura di Beatrice Tominic
51 CONDIVISIONI
Un tratto di via Livorno da Google Maps.
Un tratto di via Livorno da Google Maps.

Sembrava un pomeriggio fra nonno e nipote come tanti altri, quando è avvenuto un terribile incidente. I due, un uomo di 78 anni e il nipotino di 7, si trovavano in via Livorno, in zona piazza Bologna, quando sono stati investiti da un'automobile. È immediatamente scattato l'allarme e i due sono stati soccorsi e trasportati all'ospedale Umberto I, a poco più di un chilometro di distanze dal luogo dello schianto.

"Mio padre sta lottando tra la vita e la morte probabilmente non ce la farà. Povera papà era così buono. Mio figlio una cicatrice, ma sta bene, per fortuna. E sappiamo chi è il tizio che li ha investiti". Queste la parole della figlia, mamma del bimbo, affidate ai social network.

L'incidente in via Livorno

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, martedì 30 gennaio, verso le 18.30, all'altezza del civico 36 di via Livorno, in zona piazza Bologna. Nonno e nipote stavano attraversando la strada, quando sono stati investiti da una Smart for Two. Non appena avvenuto lo schianto sono stati immediatamente allertati i soccorsi. Poco dopo, sul luogo dell'incidente, sono arrivati i caschi bianchi del II Gruppo Sapienza che hanno subito iniziato i rilievi.

Alla guida della Smart un uomo di 40 anni che si è fermato a prestare soccorso. Sottoposto all'esame alcolemico, è risultato negativo. Ancora in corso gli accertamenti per cercare di chiarire l'esatta dinamica dell'incidente.

Come stanno nonno e nipote

Le due persone investite, nonno e nipote, sono state immediatamente trasportati al pronto soccorso dell'Umberto I, entrambi in condizioni critiche. La situazione peggiore, però, è quella riscontrata dal nonno, un uomo di 78 anni di professione medico. Sui social alcuni dei suoi pazienti chiedono aggiornamenti sulle sue condizioni. A rispondere, come anticipato, è la figlia. "Non sappiamo se ce la farà", scrive.

51 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views