302 CONDIVISIONI
26 Agosto 2021
18:40

Si sveglia di notte per un rumore e trova in casa un uomo vestito da clown: donna presa a martellate

L’uomo che ha rapinato la donna è un pregiudicato molto noto nella zona del Prenestino, che già in passato si era reso protagonista di azioni violente nei confronti di altre persone. In particolare a luglio aveva picchiato in testa una donna causandole ferite gravissime, tanto che era stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico.
A cura di Natascia Grbic
302 CONDIVISIONI

È una notte da incubo quella passata da una donna nella sua abitazione in via Ugento, al Prenestino. Rapinata, picchiata e presa a martellate da un uomo che si è introdotto la scorsa notte in casa sua. Per non farsi riconoscere, aveva indossato una maschera da clown. Una scena che si pensava esistesse solo nei film dell'orrore, e che invece è avvenuta in una notte d'agosto a Roma.

L'aggressione è avvenuta ieri notte. A lanciare l'allarme è stata proprio la vittima, che dopo le due di notte ha chiamato la polizia di stato, dicendo di essere stata picchiata e rapinata. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, hanno trovato la donna in forte stato di agitazione e ancora sconvolta per l'accaduto, con una vistosa ferita alla testa. Agli agenti ha raccontato che stava dormendo nella sua stanza, quando ha sentito un rumore provenire proprio dall'interno della sua abitazione. Si è alzata ed è andata a vedere di cosa si trattava, trovandosi di fronte un uomo con una maschera da clown sul volto, che l'ha subito aggredita con un martello, colpendola prima in testa, poi sul collo e su una gamba. Ma poco dopo si è levato la maschera e l'ha donna l'ha riconosciuto: si trattava di un uomo molto conosciuto in zona e che tutti chiamavano ‘Pino Rambo‘. Una persona solita rapinare gli altri e vivere di espedienti, e che questa volta aveva scelto la donna come prossima vittima. Dopo averla derubata, l'uomo le ha preso anche il cellulare e se ne è andato.

Ma le azioni di ‘Pino Rambo' non sono finite lì. Alle 5 di notte e alle 9 del mattino l'uomo è tornato a casa della donna e dopo aver bussato fortissimo alla porta le ha chiesto 50 euro per la restituzione del cellulare. Lei ha accettato, dicendogli che lo avrebbe contattato non appena avuti i soldi. Quando i poliziotti sono tornati nell'appartamento per discutere di alcuni dettagli della rapina lei gli ha raccontato tutto. E così hanno fissato un appuntamento con l'uomo per le 13, sotto casa sua. All'incontro si è presentato un 29enne, anche lui noto alle forze dell'ordine per alcuni precedenti: quando lo hanno visto, i poliziotti lo hanno bloccato e arrestato per estorsione. Dopodiché, nello stabile, hanno trovato anche V.G., romano di 62 anni, ‘Pino Rambo', l'autore della rapina. Entrambi sono stati arrestati.

Dagli accertamenti è emerso che il 62enne aveva aggredito diverse persone nella zona. Una delle più gravi era avvenuta poco prima a luglio, quando aveva rapinato una donna nella sua abitazione e l'aveva picchiata sul cranio riducendola in gravi condizioni, tanto che i medici l'avevano sottoposta a un delicato intervento chirurgico.

302 CONDIVISIONI
Rapina a mano armata alle poste, donna presa in ostaggio a Roma: arrestati due uomini
Rapina a mano armata alle poste, donna presa in ostaggio a Roma: arrestati due uomini
Litiga con una donna, le ammazza il cane e la rapisce: "Adesso ti stupro". Arrestato 36enne
Litiga con una donna, le ammazza il cane e la rapisce: "Adesso ti stupro". Arrestato 36enne
Ardea, donna trovata morta in casa dalla domestica: era in un lago di sangue, non escluso omicidio
Ardea, donna trovata morta in casa dalla domestica: era in un lago di sangue, non escluso omicidio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni