Immagine da Google Maps
in foto: Immagine da Google Maps

Una guardia giurata di cinquattaquattro anni è stata trovata gravemente ferita in un gabbiotto di vigilanza all'ingresso dell'interporto di Santa Palomba alle porte di Roma. Il rinvenimento risale alla mattina presto di oggi, mercoledì 16 settembre ed è avvenuto in via della Zoologia, nell'area dell'interporto nei pressi della stazione ferroviaria. Per il ferimento i carabinieri di Pomezia hanno fermato un collega della vittima, sospettato di essere coinvolto nell'accaduto, che è stato condotto in caserma e sottoposto ad interrogatorio. Dai primi dettagli emersi in sede d'indagini coordinate dalla Procura di Velletri, pare che tra i due fosse nata un'accesa discussione, che sarebbe poi culminata nella violenta aggressione. Nel corso del pomeriggio il ventenne è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e portato in carcere.

Vittima ferita alla testa con una cesoia

Secondo le informazioni apprese la vittima ha una profonda ferita alla testa, provocata da una cesoia. A trovarla in condizioni critiche un camionista di passaggio intorno alle 4, che ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e ha chiesto l'intervento di un'ambulanza. L'uomo infatti doveva uscire con il suo mezzo dall'interporto ma ha trovato la sbarra chiusa ed è sceso dal camion per cercare qualcuno che potesse aprirgli. Poi, all'interno del gabbiotto, la drammatica scoperta: la guardia giurata era priva di sensi. Sul posto ricevuta la segnalazione è arrivato il personale sanitario che ha soccorso il ferito e lo ha trasportato all'ospedale Sant'Anna di Pomezia. Arrivato al pronto soccorso in ambulanza, i medici date le sue condizioni di salute, parse fin da subito molto gravi, hanno disposto il trasferimento all'ospedale San Camillo di Roma, dov'è arrivato in breve tempo e dove si trova al momento ricoverato in prognosi riservata.