Un grave incidente è avvenuto questa notte nella casa di riposo Villa dei Diamanti a Lanuvio, in provincia di Roma. Nella struttura, trasformata in un Covid center per anziani, si è verificata una fuga di monossido di carbonio provocando il decesso di cinque degli anziani ospiti, mentre altre sette persone sono rimaste intossicate, tra le quali due operatori sanitari.

Dodici le persone intossicate: dieci ospiti e due operatori sanitari

Come appreso da Fanpage.it, quando il personale sanitario di turno la mattina di oggi – sabato 16 gennaio – ha preso servizio, ha trovato gli anziani senza vita: a nulla sono serviti i tentati di rianimazione e l'intervento del personale medico del 118 giunto con diverse ambulanze. Gli anziani ospiti sono deceduti nel sonno probabilmente per mancanza di ossigeno e nessuno si è accorto di quanto stava accadendo. La drammatica scoperta è stata fatta questa mattina all'alba e l'allarme è stato lanciato immediatamente dal personale della struttura.

Gravi le persone soccorse dal 118

Quando i soccorritori del 118 hanno raggiunto la struttura per anziani di Lanuvio hanno trovato i  corpi ormai senza vita dei cinque anziani nei loro letti. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco insieme con le forze dell'ordine che stanno effettuando i rilievi necessari a chiarire l'accaduto. Le squadra dei pompieri intervenuti, hanno utilizzati particolare apparecchiature necessarie a rilevare la presenza di sostanze tossiche. Al momento l'ipotesi più probabile è che vi sia stata una fuga di monossido di carbonio dall'impianto di riscaldamento che ha ucciso cinque anziani ospiti della struttura e ridotto in fin di vita gli altri.

Nella casa di riposo 12 casi di covid

La Regione Lazio ha precisato con una nota che "Villa Diamanti non è un Covid Center né una struttura di carattere sanitario, ma si tratta di una casa di riposo per anziani". All'interno era stato riscontrato un caso di positività al Covid 19, con la conseguente indagine epidemiologica erano emersi in tutto 12 casi di anziani ospiti e operatori positivi.  "Operatori e ospiti erano stati tutti sottoposti a tampone il giorno seguente (14 gennaio) e ieri sera si è avuto riscontro di 3 operatori risultati positivi e 9 ospiti positivi. Stamani, secondo quanto appreso dal direttore sanitario della Asl Roma 6, era prevista la presa in carico della Asl per i trasferimenti nei reparti Covid. Due operatori socio-assistenziali sono stati trasferiti, appena giunti sul posto i soccorsi, al Policlinico di Tor Vergata e cinque ospiti anziani al nuovo ospedale dei Castelli tutti con sintomi riconducibili a intossicazione da monossido di carbonio".