L'omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro
17 Dicembre 2021
10:16

Omicidio Willy, rinviata l’ultima udienza: Mario Pincarelli positivo al coronavirus

La sentenza per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte è prevista per marzo. Tutti e quattro gli imputati rischiano l’ergastolo.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro

L'udienza del processo per la morte di Willy Monteiro Duarte che si sarebbe dovuta ieri, è stata rinviata al 13 gennaio perché Mario Pincarelli è risultato positivo al coronavirus. Il presidente della Corte Francesco Mancini ha però voluto calendarizzare il dibattimento fino al mese di marzo, quando dovrebbe essere emessa la sentenza. Gabriele Bianchi, Marco Bianchi, Mario Pincarellie Francesco Belleggia sono accusati di omicidio volontario e rischiano l'ergastolo. Nell'udienza di ieri dovevano essere ascoltati i testimoni della difesa e i medici legali di parte per ricostruire – dal loro punto di vista – l'aggressione a Duarte. Secondo la difesa, Willy sarebbe stato aggredito alle spalle, e non di petto come sostenuto dall'accusa.

Il processo per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte sta per giungere al termine. Nelle scorse settimane sono stati ascoltati tutti gli imputati, che puntano il dito l'uno contro l'altro negando la propria responsabilità in quello che passerà alla storia come uno degli assassinii più cruenti degli ultimi anni. Francesco Belleggia, l'unico ai domiciliari, accusa i fratelli Bianchi. I fratelli Bianchi accusano Belleggia, ‘l'infame', come dicono loro. Tutti e quattro rischiano di essere condannati al carcere a vita se le accuse venissero confermate. Mario Pincarelli ha dichiarato di avergli dato ‘solo uno schiaffo', ma nega di averlo colpito ulteriormente e di averlo ucciso. Gabriele Bianchi ha negato di aver mai toccato Willy, e ha dichiarato che è stato Belleggia a colpirlo. Stessa cosa per Marco Bianchi: anche lui accusa l'ex amico. Belleggia, invece, ha sempre sostenuto che erano stati i Bianchi a picchiare Willy.

Diverse le testimonianze degli amici di Willy che inchiodano il gruppetto di Artena, conosciuto in tutta la zona per la fama di violenti. In tanti hanno dichiarato di aver visto i fratelli Bianchi colpire il ragazzo mentre si trovava a terra, mentre dalle analisi dei Ris è stato rinvenuto il Dna del 21enne sulle scarpe di Francesco Belleggia. "Siamo stati accusati dalla feccia di Colleferro che, davanti alle telecamere, ha parlato male di noi, dandoci dei mostri senza nemmeno conoscerci", ha dichiarato Gabriele Bianchi in aula, già condannato per spaccio oltre che imputato per omicidio.

Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni