Willy Monteiro
in foto: Willy Monteiro

"Un lavoratore diligente e appassionato e un ragazzo corretto, che nulla c'entra con il pestaggio nel quale è rimasto tragicamente vittima" sono le parole di Nazareno, il titolare dell'Hotel degli Amici di Artena, dove Willy Monteiro faceva il cuoco. La struttura ricettiva in provincia di Roma ha pubblicato sui social network l'IBAN del papà del ventunenne capoverdiano massacrato di botte la notte in strada tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro e ha lanciato l'appello a "donare per sostenere concretamente le spese della famiglia a C/C Banco Posta intestato a: Armando Do Nascimento Monteiro IBAN: IT 33 V 0760 1148 000 000 7920 3147".

Il titolare dell'Hotel degli Amici: "Willy ragazzo d'oro, gli avevo promesso un aumento"

Il titolare dell'Hotel degli Amici di Artena, dove il ventunenne ucciso di botte da un gruppo di coetanei lavorava come cuoco da circa due anni, ha raccontato a Fanpage.it che "Willy era un ragazzo d'oro, d'altri tempi. Era educatissimo, diligente, puntuale sul lavoro, trattenendosi di sua volontà anche oltre il turno, metteva passione in tutto ciò che faceva e cresceva professionalmente giorno dopo giorno, tanto che gli avevo promesso un aumento, che sarebbe arrivato a gennaio 2021". Nazareno ha spiegato che: "Spesso il giovane si offriva volontario per andare a prendere le colleghe più anziane di lui e portarle al lavoro, era sempre disponibile e gentile con tutti". Appresa la notizia della sua tragica scomparsa, il titolare dell'hotel, in sinergia con le Istituzioni locali, ha richiesto alla famiglia l'IBAN del papà di Willy, per dare una mano ai genitori a sostenere le spese legali e dei funerali, dei quali ha dichiarato Nicola Zingaretti se ne farà carico la Regione Lazio. "Conosciamo bene la famiglia di Willy, i suoi parenti sono persone corrette e dedite al lavoro. Il nostro appello è quello di aiutare i genitori in questo momento drammatico e donare".