"Grazie, vi voglio bene". È la dolcissima frase che ha detto una bambina salvata dai carabinieri durante il nubifragio che due giorni fa ha colpito il quadrante di Roma Nord e a seguito del quale l'asilo di Castelnuovo di Porto si è allagato. Una mattinata da incubo a causa dell'ondata di maltempo e della bomba d'acqua che si è abbattuta sulla città, provocando seri danni. Una bimba, tra i sessanta piccoli alunni dell'asilo rimasti coinvolti nell'allagamento dell'edificio insieme a sei adulti, è stata tratta in salvo dai militari, che l'hanno allontanata dall'acqua e messa al sicuro. Tante emozioni vissute in così poco tempo per la bambina. Ma la piccola non si è dimenticata dei suoi soccorritori e il giorno dopo ha chiesto alla mamma di di portarla da loro, per andarli a trovare e ringraziarli. Così la donna l'ha accontentata portandola in caserma, dove ha potuto salutare e ringraziare ormai tranquilla i carabinieri che l'hanno salvata. L'immagine immortala mamma e figlia insieme ad un militare della stazione di Ponte Milvio. La bimba ieri mattina è stata accolta dai militari e ha trascorso qualche minuto in caserma.

Il nubifragio che ha allagato l'asilo di Castelnuovo di Porto

La bimba che ieri mattina è andata trovare i carabinieri della stazione di Ponte Milvio che l'hanno salvata è una dei sessanta alunni dell'asilo di Castelnuovo di Porto che si è allagato durante il nubifragio di martedì scorso 8 giugno, quando su Roma è caduta un'incessante pioggia, che ha allagato strade, negozi e abitazioni private, trasformando le carreggiate in fiumi, con tombini straripanti e veicoli inghiottiti dall'acqua. A rimanere coinvolto anche l'edificio scolastico, dov'è entrata molta acqua, che ha invaso le classi e messo in pericolo gli alunni. Grazie all'intervento dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine tutti sono stati portati fuori dall'edificio scolastico e messi in sicurezza, fortunatamente senza che vi fossero feriti.