Coronavirus
3 Giugno 2021
21:58

Nicola Zingaretti: “Se i dati rimarranno così, il Lazio andrà in zona bianca a metà giugno”

In un’intervista rilascia a Tg2 Post, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si è detto ottimista riguardo la situazione, confidando nel passaggio alla zona bianca a partire da metà giugno. Un risultato reso possibile dal successo della campagna vaccinale, che ora ha visto coinvolti anche i giovanissimi.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Mai avuto dubbi sulla forte adesione giovanile alla campagna vaccinale e Lazio in zona bianca a metà giugno (se i dati dovessero rimanere buoni). Così Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, in un'intervista rilasciata stasera a Tg2 Post. Nel Lazio la situazione è in miglioramento continuo anche grazie agli Open Day e alla Open Week ancora in corso. Per questo Zingaretti spera che a metà giugno le misure possano subire un rallentamento ulteriore. "Io sono molto contento della mia comunità. La nostra è la Regione rimasta di più in zona gialla e in un momento drammatico la comunità ha reagito. Se i dati rimarranno così confido di arrivare in zona bianca intorno a metà giugno".

Le vaccinazioni dei maturandi alla Open Day

Il primo giugno sono partite le vaccinazioni per i maturandi. Un'iniziativa fortemente voluta dalla Regione di modo che i ragazzi potessero svolgere gli esami con tranquillità, in un clima diverso da quello dell'anno precedente. "Non ho mai avuto dubbi, ero sicuro che ci sarebbe arrivata la massa di ragazzi che si sarebbero voluti vaccinare – continua Zingaretti – psicologicamente sono quelli che hanno pagato di più lo stare a casa e saranno coloro che pagheranno di più i debiti che stiamo facendo. Vogliono tornare a vivere e divertirsi ". Il governatore del Lazio ha poi specificato che la decisione di aprire agli over 18 e ai maturandi è stata una scelta per mostrare ai ragazzi che c'era chi si occupava di loro. "Ora è giusto che chi ha fatto la Dad o non è andato all'università si possa fare un'estate serena e sicura".

Nel Lazio campagna vaccinale procede per età

Zingaretti ha poi affrontato il tema della campagna vaccinale, che nel Lazio procede ancora per fasce d'età (anche se per pochi giorni) e non è stata aperta a tutti, come suggerito dalla circolare del generale Figliuolo. "Noi stiamo seguendo le linee del governo ma abbiamo riproposto le fasce d'età per un problema organizzativo e tecnico, perché altrimenti ci sarebbero, sui sistemi, flussi di milioni di prenotazioni. Così ogni 48 ore allarghiamo la fascia, facciamo un po' d'ordine. Ora c'è un flusso regolare in aumento e ci auguriamo che la spallata di giugno sia possibile".

26112 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni