I saldi invernali 2020 (Immagine di repertorio La Presse)
in foto: I saldi invernali 2020 (Immagine di repertorio La Presse)

Da martedì 12 gennaio 2021 a Roma e nel Lazio cominceranno i saldi invernali. Per la prima volta cominceranno non di sabato, ma in una giornata infrasettimanale e l'obiettivo dichiarato di questa scelta è quello di scongiurare assembramenti nelle vie dello shopping. Il Lazio sarà in zona gialla almeno fino a venerdì e quindi i negozi e i centri commerciali potranno rimanere aperti fino alle 21. Nel fine settimana, forse, per tutta Italia sarà confermata la zona arancione, ma anche in quel caso i negozi e i centri commerciali resteranno aperti. Solo se il Lazio dovesse entrare in zona rossa a causa di un marcato aumento dei contagi e dell'indice Rt, le serrande potrebbero rimanere abbassate per tutto il giorno.

Saldi invernali, fin da subito sconti al 50%

I saldi invernali 2021 saranno inoltre diversi dal solito anche perché sono stati preceduti da giorni in cui i negozianti hanno potuto liberamente fare sconti e promozioni. Confcommercio ha stimato che le giornate di shopping natalizio hanno provocato una diminuzione delle vendite del 30/50 per cento e per quanto riguarda i saldi invernali si stima una perdita di 80/90 milioni rispetto al solito, con una spesa di 254 euro in media a famiglia, ben 70 in meno rispetto al 2020. Probabilmente quest'anno gli acquisti si concentreranno soprattutto su abbigliamento e calzature. È possibile, infine, che già dai primi giorni i saldi saranno in molti negozi al 50 per cento: "Normalmente i saldi cominciano con un ribassi del 20/30 per cento, ma visto che stiamo facendo sconti quasi da un anno con le varie vendite promozionali, è normale abbassare l'asticella. Gli esercenti hanno bisogno di incassare", ha spiegato all'agenzia Agi il presidente di Confesercenti Roma Valter Gianmaria.